Accessi in centro, sparisce la scritta Varco attivo e non attivo, spunta Ztl attiva e non attiva

Accessi in centro, sparisce la scritta Varco attivo e non attivo, spunta Ztl attiva e non attiva

Il Ministero dei Trasporti ha dato indicazione ai comuni di cambiare le indicazioni | Ora non ci sono più scusanti

share

“Ma quando c’è scritto varco attivo significa che posso passare”? “Ma quando c’è scritto varco non attivo significa che non si passa”?

Questo ‘dilemma’ ha letteralmente ossessionato gli automobilisti folignati, da quando la precedente amministrazione comunale ha installato i varchi elettronici per regolare l’accesso in alcune zone del centro storico.

Decine e decine di post polemici, infinite discussioni sui social, il dibattito ha ‘appassionato’ ed ‘infuocato’ giornate intere con alcune derive a dir poco infuocate.

Non si contavano più gli appelli all’amministrazione comunale a rendere la scritta ‘maggiormente comprensibile’ anche se – a dirla tutta – così era in tutto il resto d’Italia e c’è da pensare che nel resto del mondo non ci siano state tutte le difficoltà riscontrate ‘al centro del mondo’. Ma di fatto la competenza è ministeriale e nulla si è potuto fare.

Ora arriva, inaspettata quanto c’è da credere gradita, la svolta. Le indicazioni stradali per accedere alla Ztl – ovvero la ‘mitica’ Zona a traffico limitato – di Foligno, da ieri sono cambiate.

In applicazione delle linee guida sulla regolamentazione delle circolazione stradale e segnaletica nelle zone a traffico limitato, emesse il 28 giugno scorso direttamente dal Ministero dei Trasporti ed Infrastrutture, per renderle uniformi, non compaiono più le scritte “varco attivo” –  in rosso – e “varco non attivo” – in verde – ma bensì “Ztl attiva” –  in rosso –  e “Ztl non
attiva” – in verde – per estrema chiarezza.

Sono cambiate le scritte mentre gli orari di apertura o chiusura della Ztl restano invariati.

Da oggi in poi chi continua a beccarsi le multe non ha più alcuna giustificazione, a questo punto infatti, più che conoscere il codice della strada si tratta di conoscere le basi della lingua italiana…

share

Commenti

Stampa