A SPOLETO IL PRIMO CENTRO IN UMBRIA PER I MALATI TERMINALI - Tuttoggi

A SPOLETO IL PRIMO CENTRO IN UMBRIA PER I MALATI TERMINALI

Redazione

A SPOLETO IL PRIMO CENTRO IN UMBRIA PER I MALATI TERMINALI

Mer, 10/10/2007 - 14:59

Condividi su:


È stato inaugurato oggi a Spoleto il primo centro Hospice dell'Umbria, struttura sanitaria della Asl 3 n grado di accogliere temporaneamente o stabilmente malati terminali. Il centro hospice “La Torre sul colle”, situato di fronte all'ospedale San Matteo, può ospitare sette persone. Le cure sono affidate ad una equipe di medici, infermieri e operatori socio-sanitari che operano in stretto contatto con i medici di famiglia. La casa è collegata alla rete dei servizi per le cure palliative che ha il compito di garantire continuità assistenziale al malato e alla famiglia. “Grazie all'impegno e alla collaborazione tra le istituzioni regionali, la Asl, il personale medico, l'associazionismo e il volontariato, grazie anche al contributo di privati, la città ha l'orgoglio di accogliere un altro centro di eccellenza per la sanità, il primo di questo tipo in Umbria” ha detto il Sindaco Massimo Brunini. “Il centro Hospice è in grado di avvicinare in maniera significativa il malato alla comunità vuoi per la competenza e sensibilità del personale socio-sanitario vuoi per la qualità della sua struttura”.Secondo l'Assessore Regionale alla Sanità Maurizio Rosi l'Hospice è “un'opera significativa e un segno di grande civiltà che dimostra la qualità del sistema sanitario umbro e la sua capacità di assicurare assistenza a chi non deve essere mai abbandonato””Crediamo molto nel sistema sanitario pubblico e nella salvaguardia dei diritti delle persone in stato di sofferenza” ha detto la Presidente della Regione Umbria Maria Rita Lorenzetti. “L'Hospice è un altro segnale dell'appropriatezza della nostra azione in ambito socio-sanitario. In questo Spoleto ormai da molti anni ha creato un terreno fertile, rappresentando una realtà di eccellenza”. Soddisfatta dell'inaugurazione anche Maria Gigliola Rosignoli, direttore generale dell'Asl 3.


Condividi su:


Aggiungi un commento

"Innovare
è inventare il domani
con quello che abbiamo oggi"

Lascia i tuoi dati per essere tra i primi ad avere accesso alla Nuova Versione più Facile da Leggere con Vantaggi e Opportunità esclusivi!

true Cliccando sul pulsante dichiaro implicitamente di avere un’età non inferiore ai 16 anni, nonché di aver letto l’informativa sul trattamento dei dati personali come reperibile alla pagina Policy Privacy di questo sito.
"Innovare
è inventare il domani
con quello che abbiamo oggi"

Grazie per il tuo interesse.
A breve ti invieremo una mail con maggiori informazioni per avere accesso alla nuova versione più facile da leggere con vantaggi e opportunità esclusivi!