A San Biagio benedizione dei cellulari e rosari per proteggersi dal Coronavirus - Tuttoggi

A San Biagio benedizione dei cellulari e rosari per proteggersi dal Coronavirus

Davide Baccarini

A San Biagio benedizione dei cellulari e rosari per proteggersi dal Coronavirus

La cerimonia è stata celebrata come sempre dall'originalissimo parroco "hi-tech" Don Giorgio Mariotti, nella Chiesa di Nuvole
Lun, 10/02/2020 - 10:17

Condividi su:


A San Biagio benedizione dei cellulari e rosari per proteggersi dal Coronavirus

Si è svolta ieri mattina (domenica 9 febbraio) presso la Chiesa di Nuvole (Città di Castello), durante la Santa messa in onore di San Biagio, la tradizionale benedizione della gola e di smartphone, tablet, computer e altre tecnologie informatiche, “perché quest’ultimi nella fede possano essere preservati dagli eventuali danni che possono causare alla salute”.

A celebrare la funzione, come sempre, il parroco “hi-tech” Don Giorgio Mariotti insieme al cappellano dell’ospedale, Padre Gonzalo, che più volte ha riportato le parole di Papa Francesco “sull’uso consapevole e responsabile di cellulari e altri mezzi di comunicazione“.

Coronavirus, oggi nuovo test per i due bimbi umbri portati allo Spallanzani

In concomitanza con quella della gola, quest’anno, è stata impartita anche la benedizione dei bambini e delle corone del rosario, stavolta per invocare anche la protezione contro le malattie quali per esempio il Coronavirus.

Prima della messa, in collaborazione con l’associazione “Le Rose di Gerico”, ha invece avuto luogo la premiazione del concorso “Cellulari e Buone notizie”, che ha visto trionfare Ida Tosti e, a seguire, Michela Santi e Antonella Sesto.

Alle persone che hanno partecipato alla messa, inoltre, è stato consegnato un santino di san Biagio, con una preghiera per coloro che fanno uso dei mezzi di comunicazione.


Condividi su:


Aggiungi un commento