A Norcia massima trasparenza del Comune su acquisti e prestazioni Previste anche estrazioni a sorte - Tuttoggi

A Norcia massima trasparenza del Comune su acquisti e prestazioni Previste anche estrazioni a sorte

Redazione

A Norcia massima trasparenza del Comune su acquisti e prestazioni Previste anche estrazioni a sorte

Lun, 05/08/2013 - 15:14

Condividi su:


A Norcia massima trasparenza del Comune su acquisti e prestazioni Previste anche estrazioni a sorte

'Ritengo opportuno che il comune di Norcia si doti di uno strumento importantissimo per garantire che le procedure di affidamento di beni e servizi avvengano nel rispetto del principio della massima trasparenza contemperando l’'efficienza dell’azione amministrativa con i principi di parità del trattamento, non discriminazione, rotazione e concorrenza tra gli operatori economici'. E' questa la proposta di Maurizio Bertoni, assessore alle opere pubbliche di Norcia. 'Propongo l'istituzione di un elenco di fornitori di beni e prestatori di servizi, di fiducia dell'amministrazione comunale – spiega Bertoni – che possono essere invitati alle procedure di procedura negoziata e di cottimo fiduciario, entro i limiti soglia previsti dalla legge. Tale elenco dovrà essere aperto a tutte quelle aziende in possesso dei requisiti previsti dalla legge. Già il sindaco, lo scorso 21 maggio aveva chiesto al dirigente dei lavori pubblici di istituire tale elenco, ma purtroppo la richiesta è rimasta inevasa. Ora chiedo che con apposita determina dirigenziale venga istituito e vengano stabilite le modalità di accesso e i modi per estrarre i concorrenti per le singole procedure concorsuali, entro il termine perentorio di quindici giorni a decorrere dalla mia proposta. La mia idea – prosegue l'assessore – è che venga emesso un bando pubblico attraverso il quale gli operatori economici possono richiedere di essere iscritti negli elenchi di fiduciari dell'amministrazione. Così ad esempio, nel caso che si debba procedere ad appaltare un lavoro con il metodo della procedura negoziata, e nel caso in cui l'elenco degli operatori economici iscritti per tale categoria di lavoro fosse pari a dieci imprese, con un sorteggio da tenere in seduta pubblica e con l'ausilio di un programma informatico che genera numeri casuali entro un determinato range, si potrebbero estrarre le cinque da invitare alla procedura concorsuale. Una volta effettuata la gara di appalto – fa notare Bertoni – uscirebbe il nome di un vincitore, che verrebbe escluso alla prossima gara e così via fino ad utilizzare completamente la lista degli operatori di fiducia dell'amministrazione. Tutto ciò, e mi ripeto,al fine di garantire la parità di trattamento, la non discriminazione,la rotazione e la concorrenza tra gli operatori economici.


Condividi su:


Aggiungi un commento