A Gualdo Tadino una tappa del 50° Motoraduno Nazionale Motoclub Vigili del Fuoco - Tuttoggi

A Gualdo Tadino una tappa del 50° Motoraduno Nazionale Motoclub Vigili del Fuoco

Redazione

A Gualdo Tadino una tappa del 50° Motoraduno Nazionale Motoclub Vigili del Fuoco

Venerdì 4 settembre centinaia di centauri s'incontreranno in città e visiteranno centro storico e musei
Mer, 02/09/2015 - 13:15

Condividi su:


A Gualdo Tadino una tappa del 50° Motoraduno Nazionale Motoclub Vigili del Fuoco

Gualdo Tadino sarà tra i comuni che ospiteranno una tappa del 50° Motoraduno Nazionale del Motoclub dei Vigili del Fuoco, che compirà 25 anni, con centinaia di pompieri provenienti da tutta Italia. L’importante iniziativa arriverà a Gualdo Tadino venerdì 4 settembre e costituirà un’occasione per valorizzare le risorse naturali, artistiche e storiche delle città dell’Umbria toccate dalla manifestazione.

Il programma prevede, dal 3 al 6 settembre, l’attraversamento e la visita di centri storici, musei, basiliche, laboratori, oltre che di Gualdo Tadino, anche di Assisi, Bastia Umbra, Foligno, Fossato di Vico, Gubbio, Nocera Umbra, Perugia, Spello, Valfabbrica e Valtopina.

L’appuntamento gualdese, che per l’organizzazione ha visto la collaborazione attiva dell’Amministrazione Comunale e del Polo Museale, si svolgerà venerdì 4 settembre con i seguenti orari: alle ore 13 ci sarà il pranzo a Gualdo Tadino in taverna, in collaborazione con il Comune e la Proloco; seguirà poi la passeggiata con visita dei 5 musei del Polo Museale Gualdo Tadino. Alle 15.30 nella piazza del Comune ci sarà il saluto del Sindaco e la visita del museo Opificio della ceramica Rubboli, del centro storico e delle botteghe di prodotti tipici.

Da quando siamo stati interpellati per poter portare a Gualdo Tadino questa importante iniziativa di livello nazionale – sottolinea il sindaco Massimiliano Presciuttici siamo subito adoperati attivamente per organizzare al meglio la tappa gualdese del 50° Motoraduno Nazionale del Motoclub dei Vigili del Fuoco. Abbiamo dato piena disponibilità all’evento vista la rilevanza dello stesso e visto che i Vigili del Fuoco rappresentano un corpo civile fondamentale per la città ed i cittadini. L’appuntamento di venerdi prossimo rappresenterà inoltre un’opportunità per far conoscere Gualdo Tadino a centinaia di centauri che arriveranno nella nostra città. Ringrazio il Motoclub Vigili del Fuoco Sezione Perugia per averci scelto”.

Durante la quattro giorni del 50esimo Motoraduno dei Vigili del Fuoco parteciperanno tra gli altri il sottosegretario Gianpiero Bocci e il capo nazionale dei pompieri Gioacchino Giomi. Dal museo storico di Milano arriveranno due moto Guzzi Falcone e gli scooter Piaggio Mp3 utilizzati per il servizio di sicurezza del Giro d’Italia.

Il 50° Motoraduno Nazionale del Motoclub dei Vigili del Fuoco – sottolinea il responsabile della sezione umbra del motoclub Luciano Ballarinnasce tra i borghi di pietra incastonati nel verde delle colline umbre, offre paesaggi che sanno mescolare armonicamente le bellezze naturali della terra e la laboriosità della sua gente, regalando emozioni senza tempo a coloro che da tutta Italia ci raggiungeranno per festeggiare il 25° compleanno del Motoclub VV.F. Italia, che proprio tra questi pendii prese vita, ad opera di uno sparuto gruppo di Vigili del Fuoco del Comando di Perugia, per poi diffondersi in gran parte del Paese. Oggi con oltre 1000 iscritti e 54 sezioni provinciali, siamo l’unico Motoclub ufficialmente riconosciuto dal Dipartimento dei Vigili del Fuoco. In questi giorni avremo modo di attraversare una piccola parte dell’Umbria, cercando però di restare fedeli alla nostra idea di motociclista ovvero “Mototurista”. L’obbiettivo di questi incontri, attuati due volte l’anno in varie città d’Italia, non è solo d’incontrarsi tra amici e colleghi centauri per fare semplici giri in moto, ma è lo scoprire insieme le meraviglie spesso poco conosciute delle nostre regioni. Questa sarà un’occasione in più per valorizzare le risorse naturali, artistiche e storiche dell’Umbria, prevedendo escursioni in alcune delle più belle e significative località della nostra regione”.

Aggiungi un commento