A Ferentillo la presentazione della nuova Guida della Via di Francesco

A Ferentillo la presentazione della nuova Guida della Via di Francesco

“Da La Verna e da Roma verso Assisi” edita da “Terre di Mezzo Editore”.

share

Verrà presentata martedi 12 giugno alle ore 18:00, presso la Residenza d’epoca dell’abbazia di San Pietro in Valle a Ferentillo (Tr), la nuova Guida “La Via di Francesco – Da La Verna e da Roma verso Assisi” edita da “Terre di Mezzo Editore”.

A presentare questo bellissimo ed indispensabile testo per chiunque voglia intraprendere il cammino che da La Verna porta a Roma sulle orme di Francesco d’Assisi, ci sarà Mons. Paolo Giulietti (Vescovo ausiliare di Perugia – Città della Pieve e Presidente del Consorzio “Francesco’s Ways”), Gianluigi Bettin (viandante ed amante del camminare che da anni si occupa della promozione e della tutela della Via di Francesco), Nicola Checcarelli (ciclista e consulente per lo sviluppo del turismo in bicicletta), Cristina Giulianelli (area turismo e promozione integrata di Sviluppumbria) ed il primo cittadino del Comune di Ferentillo, Paolo Silveri.

Coordinatore dell’incontro di presentazione della nuova Guida sarà Sebastiano Torlini, presidente dell’associazione “Visit Ferentillo”, che raccoglie la maggior parte delle attività ricettive e turistiche del territorio ferentillese, particolarmente attenta all’accoglienza dei tantissimi pellegrini che ogni anno attraversano quel tratto di Valnerina che da Ceselli (nel Comune di Scheggino) passando per Arrone raggiungono la tanto ammirata Cascata delle Marmore e poi da li si dirigono verso Piediluco.

La Via di Francesco negli ultimi anni, grazie all’attento lavoro della Regione Umbria tramite Sviluppumbria e del Consorzio “Francesco’s Ways”, sta aumentando in maniera decisiva le presenze di pellegrini “camminatori” che ormai supernao le diverse migliaia.

Il Comune di Ferentillo, la Proloco e l’ass. Visit Ferentillo stanno lavorando da tempo al miglioramento dell’accoglienza di questi particolari visitatori e hanno in programma nel prossimo futuro, oltre alla manuntezione ordinaria del sentiero, la realizzazione di un Info Point e di un punto di accoglienza “povera” dove i pellegrini potranno avere oltre all’immediata assistenza per i bisogni principali, le informazioni su ciò che c’è da vedere a Ferentillo e poter poi trovare un luogo dove passare la notte in tranquillità.

Gli enti coordinatori della Via di Francesco stanno incentivando da tempo anche la possibilità di percorrere in bicicletta il cammino e, notizia di pochissimi giorni fa, stanno lavorando anche alla realizzazione di un’Ippovia sul tracciato esistente, cosìcchè l’offerta turistica si ampli ulteriormente facendo divenire ancor di più la Via di Francesco prodotto di punta del turismo sostenibile in Umbria. Un grande punto a favore del turismo in Valnerina, che dovrà sicuramente cogliere al volo questa immensa opportunità di sviluppo per il suo territorio.

share

Commenti

Stampa