A Corciano un incontro sul Quadro Stategico di Valorizzazione dei Centri Storici - Tuttoggi

A Corciano un incontro sul Quadro Stategico di Valorizzazione dei Centri Storici

Redazione

A Corciano un incontro sul Quadro Stategico di Valorizzazione dei Centri Storici

Mar, 20/03/2012 - 14:36

Condividi su:


A Corciano un incontro sul Quadro Stategico di Valorizzazione dei Centri Storici

Giovedì prossimo, 22 marzo, alle ore 21, nella Sala Antico Mulino (Palazzo municipale) di Corciano, si terra l'incontro dal titolo ” Quadro Strategico di Valorizzazione dei Centri Storici”, durante il quale sarà sottoscritto il Patto Collettivo per il QSV.
Il Comune di Corciano è impegnato nell’elaborazione del Quadro Strategico di Valorizzazione (QSV), strumento di programmazione di carattere sia urbanistico sia economico-sociale, previsto dalla legge regionale per la rivitalizzazione, riqualificazione e valorizzazione dei centri storici. All’incontro, le cui conclusioni spetteranno all’assessore regionale competente, Fabrizio Bracco, parteciperanno anche il sindaco Nadia Ginetti; l’assessore alla Pianificazione del territorio, nonché coordinatore dell’incontro, Cristian Betti; il dirigente regionale Politiche dei Centri Storici, l’architetto Leonardo Arcaleni; la responsabile comunale Area Sviluppo del Territorio, Barbara Paltriccia; il consulente per gli aspetti urbanistici, Francesco Leombruni, il consulente per gli aspetti socio-economici, Andrea Kaczmarek; l’associazione ACCA (progetto Borghi del Sole) e Manuela Traini (L’artigianato tipico a Mantignana).
Il QSV si propone di promuovere, negli otto centri storici di Corciano, compatibilmente con le loro caratteristiche, iniziative e attività, mediante un percorso che, dopo una prima fase di analisi e studio, prevede momenti di partecipazione per individuare interventi efficaci, concretamente realizzabili e, soprattutto, condivisi. La realizzazione del QSV, investendo tutte le componenti sociali, richiede in modo particolare, accanto all’Amministrazione Comunale, la partecipazione ed il concorso di cittadini, operatori economici e loro associazioni di categoria, portatori di interessi collettivi ed altre istituzioni ed organizzazioni pubbliche e private. La Giunta comunale, il 3 novembre 2011, ha approvato il Dossier Preliminare dal quale è emersa l’“Idea forza”: I Borghi dell’eccellenza diffusa, con la quale si intende delineare una strategia di valorizzazione diffusa a tutti i borghi in maniera differenziata rispetto alle loro caratteristiche.
Sono stati individuati Corciano, Centro storico attrattore, che fa da perno e fulcro al progetto di valorizzazione, con azioni da intraprendere in tutti i settori (economico, sociale, culturale ecc); Chiugiana, Mantignana, San Mariano e Solomeo, Borghi della tipicità, aventi ciascuno una propria peculiarità e vocazione da implementare traducendo le potenzialità di sviluppo in azioni; Capocavallo, Castelvieto e Figiana, Borghi della residenzialità dolce, per i quali sono prevalenti le esigenze di conservazione e messa in rete attraverso interventi a livello immateriale, preservando tranquillità, tipicità e ruralità dei luoghi. Sottoscrivendo il Patto Collettivo i soggetti interessati dichiarano di riconoscersi nell’interpretazione del territorio e nel modello di sviluppo configurato, impegnandosi a rivolgere le proprie attività, nelle rispettive sfere di competenza, in direzione del raggiungimento degli obiettivi di valorizzazione definiti.

Aggiungi un commento