Ritorna il Concorso musicale Nazionale “Enrico Zangarelli” - Tuttoggi

Ritorna il Concorso musicale Nazionale “Enrico Zangarelli”

Davide Baccarini

Ritorna il Concorso musicale Nazionale “Enrico Zangarelli”

Città di Castello ospiterà 47 istituti provenienti da tutta Italia / Attese oltre 2000 persone per la XVI edizione
Mar, 06/05/2014 - 18:56

Condividi su:


Ritorna il Concorso musicale Nazionale “Enrico Zangarelli”

Dal 7 al 9 maggio ritorna a Città di Castello una delle manifestazioni musicali più importanti della Valtiberina, giunta ormai alla sua 16esima edizione: trattasi del Concorso Nazionale “Enrico Zangarelli”, riservato agli studenti delle scuole secondarie di primo grado a indirizzo musicale e, per la prima volta, anche ai licei.

L’evento è organizzato dall’Associazione Culturale “Planetario Artistico”, insieme alla scuola secondaria di primo grado “Alighieri-Pascoli” di Città di Castello, al Comune tifernate e al Distretto Scolastico n.1. La manifestazione prende vita (e nome) dal compianto professor Enrico Zangarelli, ex preside dell’allora scuola media statale “Dante Alighieri”, che negli anni ’70 fu promotore della sperimentazione musicale alle medie, dando a suo modo una svolta storica alla didattica scolastica.

Nella tre giorni del concorso sono attese a Città di Castello oltre 2000 persone tra studenti, insegnanti, accompagnatori e familiari. La kermesse musicale funge ormai da vetrina della città ma è anche un’occasione di promozione di tutta la Regione, dato che le strutture ricettive della zona, e oltre confine, sono praticamente ricolme.

I luoghi della manifestazione saranno le aule della scuola “Alighieri-Pascoli” in via Collodi, dove suoneranno i solisti e i piccoli gruppi e si terranno le premiazioni di quest’ultimi. Le orchestre si esibiranno invece nella chiesa di San Domenico, in cui saranno anche consegnati i premi della relativa sezione e avrà luogo il concerto di chiusura della formazione vincitrice.

I numeri – Nonostante le difficoltà dell’attuale congiuntura economica il concorso mantiene, come sempre, numeri elevati e la stessa capacità di coinvolgere docenti e studenti di tutto lo stivale: saranno 47 le scuole partecipanti, di cui 20 all’esordio. Sebbene il numero di istituti sia ben maggiore rispetto agli anni passati, molte scuole saranno comunque costrette a portare un numero inferiore di allievi, causa i costi proibitivi e insostenibili del soggiorno.

Tra le novità assolute di quest’anno, come già accennato, ci saranno anche musicisti dei licei musicali. Le iscrizioni, aperte a tutto il ciclo di studi e non solo ai primi due anni, hanno portato all’iscrizione di ben 10 licei. Per la prima volta si esibiranno, quindi, anche ragazzi maggiorenni. L’evento avrà anche un maggior respiro internazionale: accanto ai 40 professionisti stranieri che saranno i commissari della giuria, il concorso ha voluto aggiungere interpreti di fama mondiale che si esibiranno in omaggio alla città fin dalla giornata inaugurale.

Programma – La manifestazione si aprirà domani, mercoledì 7 maggio, alle 18,30, con il concerto gratuito a 4 chitarre “Tango, the dance of the devil” alla Sala degli Specchi del Circolo degli Illuminati di Palazzo Bufalini, che vedrà esibirsi il quartetto “Take four”, formato dai maestri: Luc Van der Borght, Johan Fostier e Pia Grees. Con loro suonerà uno dei due direttori artistici della manifestazione, Giorgio Albiani.

Durante la mattina e il pomeriggio di giovedì 8 ci saranno le prove per solisti e piccoli gruppi nelle aule della Scuola “Alighieri-Pascoli” a Città di Castello, mentre le premiazioni avranno luogo alle 18.30.

Venerdì 9 le prove mattutine e pomeridiane delle orchestre verranno effettuate nella chiesa tifernate di San Domenico, stesso luogo in cui avverranno le premiazioni e l’esibizione delle orchestre vincitrici alle 18.30.

I premi – In palio ci sono borse di studio del valore complessivo di oltre 5 mila euro offerte dalla Fondazione Cassa di Risparmio di Città di Castello, dalla famiglia Zangarelli e dal Circolo Culturale Luigi Angelini. Oltre a queste saranno in palio anche strumenti a fiato offerti dall’azienda Borgani, uno dei 5 produttori mondiali del settore.

Aggiungi un commento

"Innovare
è inventare il domani
con quello che abbiamo oggi"

Lascia i tuoi dati per essere tra i primi ad avere accesso alla Nuova Versione più Facile da Leggere con Vantaggi e Opportunità esclusivi!

true Cliccando sul pulsante dichiaro implicitamente di avere un’età non inferiore ai 16 anni, nonché di aver letto l’informativa sul trattamento dei dati personali come reperibile alla pagina Policy Privacy di questo sito.
"Innovare
è inventare il domani
con quello che abbiamo oggi"

Grazie per il tuo interesse.
A breve ti invieremo una mail con maggiori informazioni per avere accesso alla nuova versione più facile da leggere con vantaggi e opportunità esclusivi!