Ztl, la riconsegna dei telepass manda l'ufficio in tilt - Tuttoggi

Ztl, la riconsegna dei telepass manda l’ufficio in tilt

Redazione

Ztl, la riconsegna dei telepass manda l’ufficio in tilt

Il Comune costretto a prorogare fino al 31 marzo i permessi scaduti
mercoledì, 09/01/2019 - 19:22

Condividi su:


Ztl, la riconsegna dei telepass manda l’ufficio in tilt

Sistema di prenotazione online che risulta complicato, file agli uffici, difficoltà ad ottenere una risposta al numero dedicato. Le operazioni di riconsegna dei telepass per l’accesso alla ztl del centro storico hanno ingolfato a tal punto l’Ufficio permessi di via della Corgna da costringere la Giunta comunale a prorogare fino al 31 marzo il termine di validità dei permessi ztl e settori limitrofi scaduti a dicembre.

Una decisione che si è resa necessaria, spiegano dal Comune, proprio perché le operazioni di riconsegna dei telepass (circa 10mila) risultano più complesse del previsto. Consegna che deve avvenire entro il 20 gennaio, altrimenti si perde a caparra versata al momento dell’acquisizione del transponder.

Per agevolare le operazioni, come ricordato anche nella mail fatta pervenire a dicembre a tutti i residenti, il Comune ha attivato nei mesi scorsi la procedura digitale, collegandosi al portale del Comune di Perugia, nell’area Servizi Online. L’utente deve autenticarsi se già registrato, o effettuare la registrazione al sistema se accede per la prima volta, quindi verificare i dati anagrafici e del permesso in scadenza (il sistema evidenzierà, in automatico, tutti i permessi collegati all’identificativo), compilare la richiesta di rinnovo e, infine, prendere un appuntamento per il pagamento e il ritiro del permesso stesso presso l’ufficio di via A. della Corgna 1A, scegliendo direttamente dal sistema giorno e ora.

Molti residenti del centro lamentano però la complessità dell’operazione, così come difficoltà nell’ottenere chiarimenti telefonici, visto che il sistema presenta delle incongruenze. Con lo spostamento del varco elettronico da via Masi a via Baglioni i residenti che si ritrovano fuori dall’anello del controllo elettronico si sono visti chiedere ugualmente i 12 euro annuali per il permesso, così come non sarebbe chiara la posizione di coloro che si trovano al limite della ztl e che possono accedere alla propria abitazione da più punti.


Condividi su:


Aggiungi un commento