XX giugno: la giornata dell'Identità Cittadina. Prima edizione di "E' tutta mia la città" - Tuttoggi

XX giugno: la giornata dell'Identità Cittadina. Prima edizione di “E' tutta mia la città”

Redazione

XX giugno: la giornata dell'Identità Cittadina. Prima edizione di “E' tutta mia la città”

Mar, 19/06/2012 - 18:04

Condividi su:


Il 20 Giugno si caratterizza per la prima edizione di “E' tutta mia la città”, una festa popolare che nasce dalla città stessa, ideata, organizzata e gestita dagli stessi perugini. Dalle ore 16 fino a mezzanotte, questa “giornata dell' identità cittadina” sarà una occasione per vivere ed “occupare” vie, piazze, edifici pubblici, con manifestazioni, sport, musica, teatro, arte, attività culturali in genere o semplicemente modi di stare insieme nella propria città. In tutto, 22 eventi in 18 location, organizzati da 18 sigle.

Per l' occasione è stato esteso il servizio del mini metrò: ultima corsa alle ore 00.15.

“E' questo il tempo in cui tutti dobbiamo fare la nostra parte – ha detto il sindaco Boccali spiegando la manifestazione – ed alla coscienza critica si deve unire l'azione concreta. Le cose sono profondamente cambiate dal 2008, e occorrono risposte nuove. Quanto al 20 Giugno, la giornata si svolge con modalità diverse rispetto al passato, perché la memoria sia al centro della riflessione collettiva della città: riportiamo i perugini fuori, nelle piazze, per rendere questi luoghi, ed il centro storico in particolare, luoghi della socialità”.

Gli spazi utilizzati sono la Sala dei Notari, la Galleria Nazionale dell' Umbria, la sala Miliocchi di Corso Garibaldi, Palazzo Penna, ma soprattutto luoghi open air come l' asse che va da Piazza IV Novembre ai Giardini Carducci e l'itinerario che parte dall' Arco etrusco e arriva al Tempietto, e poi Via Bonazzi, Piazza del Circo, S. Ercolano, Piazza Matteotti, Piazza Lupattelli, Via dei Priori, l' ex Fatebenefratelli. In sostanza, il centro storico della città con i suoi angoli più belli.

Il cartellone comprende mostre, mercatini artigianali, esibizioni di cori, percorsi fotografici, laboratori di danza e di cartapesta, partite di calcio per i bambini, spettacoli di burattini, esibizioni di judo, cortei storici, orchestrine di diversi generi musicali, performance teatrali.

Gli eventi sono realizzati da operatori culturali, associazioni di quartiere, gruppi di residenti, centri anziani, sigle del mondo sportivo e del tempo libero: realtà che vivono quotidianamente la città perché ci abitano, lavorano, organizzano eventi, e che per l'occasione hanno prodotto uno sforzo corale (vi sono coinvolti, a vario titolo, 250 volontari) che l' Amministrazione comunale ha recepito e fatto proprio.

Aggiungi un commento

"Innovare
è inventare il domani
con quello che abbiamo oggi"

Lascia i tuoi dati per essere tra i primi ad avere accesso alla Nuova Versione più Facile da Leggere con Vantaggi e Opportunità esclusivi!

true Cliccando sul pulsante dichiaro implicitamente di avere un’età non inferiore ai 16 anni, nonché di aver letto l’informativa sul trattamento dei dati personali come reperibile alla pagina Policy Privacy di questo sito.

"Innovare
è inventare il domani
con quello che abbiamo oggi"

Grazie per il tuo interesse.
A breve ti invieremo una mail con maggiori informazioni per avere accesso alla nuova versione più facile da leggere con vantaggi e opportunità esclusivi!