Welfare, sanità e terzo settore secondo Alessia Dorillo (PD) - Tuttoggi

Welfare, sanità e terzo settore secondo Alessia Dorillo (PD)

Redazione

Welfare, sanità e terzo settore secondo Alessia Dorillo (PD)

La candidata al consiglio regionale: "Cuore e polmoni della Regione, inseparabili"
Lun, 11/05/2015 - 13:53

Condividi su:


Una domenica dedicata all’economia sociale quella della candidata Pd al consiglio regionale Alessia Dorillo, accompagnata negli appuntamenti di ieri dalla Responsabile delle Pari Opportunità del PD Regionale Tiziana Chiodi e dall’On. Micaela Campana, Responsabile nazionale del Pd al Welfare e Terzo Settore. La mattinata si è aperta alla sala riunioni della Coop Isola di Olmini – Panicale, dove è stata analizzata la riforma del Terzo Settore, una legge attesa da vent’anni. L’on. Campana ha spiegato come il governo abbia deciso di intervenire per riordinare una materia che interessa milioni di cittadini, che solo in Umbria rappresenta un motore di sviluppo che non cenna ad arrestarsi. Si parla di tredicimila occupati e migliaia di volontari. La riforma in discussione sfida le 300 mila associazioni operanti in Italia sul terreno della trasparenza, innovazione e qualità dei servizi. La Dorillo e l’on. Campana hanno sottolineato come il Terzo Settore rappresenti la parte migliore del Paese, un’ energia positiva messa a disposizione della collettività. In particolare la candidata del Trasimeno ha parlato di un incontro “fortemente voluto perché il Terzo Settore è nel mio DNA. Le cooperative sanno fare squadra e sono un collante con il territorio, ma troppe volte subiscono l’accusa politica di collusione e clientelismo. Ma questi lavoratori sono la parte più genuina del Paese e noi dobbiamo difendere loro e le istituzioni dagli esempi negativi che si infiltrano nella rete”. Quindi un passaggio sulla politica regionale “Welfare e sanità – continua la Dorillo – devono andare insieme, parlare la stessa lingua e essere organi di un unico apparato. Cuore e polmoni di questa Regione che dovrà rileggerli in un’unica visione”. Nel pomeriggio la Dorillo ha accompagnato l’on. Campana nella visita a due eccellenze cliniche del territorio: il centro di riabilitazione Cori di Passignano e il centro per la cura dei disturbi alimentari di Città della Pieve. Poi l’incontro al comitato territoriale dell’ARCI Umbria, dove il presidente Franco Calzini ha spiegato l’attività sul territorio dell’associazione: dai progetti di assistenza ai detenuti nelle carceri di Perugia Capanne e Spoleto, all’attività di prevenzione e assistenza su strada alle prostitute in tutte le principali città del territorio provinciale, fino all’accoglienza per i rifugiati politici. A conclusione della giornata dedicata al sociale la serata alla Festa di Primavera Democratica di Villastrada con la presenza della Presidente uscente Catiuscia Marini, che ha sostenuto la candidatura della Dorillo come esempio di protagonismo e competenza delle donne anche nelle istituzioni. Un passaggio anche all’investimento fatto dalla Regione nella rete dei servizi in favore del Trasimeno.

Aggiungi un commento

"Innovare
è inventare il domani
con quello che abbiamo oggi"

Lascia i tuoi dati per essere tra i primi ad avere accesso alla Nuova Versione più Facile da Leggere con Vantaggi e Opportunità esclusivi!

true Cliccando sul pulsante dichiaro implicitamente di avere un’età non inferiore ai 16 anni, nonché di aver letto l’informativa sul trattamento dei dati personali come reperibile alla pagina Policy Privacy di questo sito.
"Innovare
è inventare il domani
con quello che abbiamo oggi"

Grazie per il tuo interesse.
A breve ti invieremo una mail con maggiori informazioni per avere accesso alla nuova versione più facile da leggere con vantaggi e opportunità esclusivi!