Volley, L’Altotevere C.di Castello cade anche in casa / Verona espugna il Palakemon, è 1-3 - Tuttoggi

Volley, L’Altotevere C.di Castello cade anche in casa / Verona espugna il Palakemon, è 1-3

Redazione

Volley, L’Altotevere C.di Castello cade anche in casa / Verona espugna il Palakemon, è 1-3

Sab, 02/11/2013 - 20:25

Condividi su:


Nella terza giornata del campionato italiano di A1 è arrivata la prima sconfitta interna per l’Altotevere, battuto al PalaKemon in quattro set dalla Calzedonia Verona, che ha capitalizzato al massimo gli errori di troppo dei biancorossi.
Primo set – La squadra tifernate comincia bene portandosi anche sull’8-4 ma alla sosta tecnica l’Altotevere è avanti di due lunghezze (12-10). Gli ospiti non mollano e giocano molto con i centrali (14-13, punto di Anzani). La battuta di Dolfo mette in difficoltà Ter Horst e sulla ricostruzione Fromm spara a terra il 16-13. La Calzedonia risponde a muro (17-16), poi il check conferma il muro in campo di Fromm su Gasparini (18-16). Gli scaligeri impattano a quota 18 con Ter Horst, ci pensa un miracolo firmato Dolfo-Tosi in difesa a riportare avanti Città di Castello (19-18). Dopo un’interminabile azione, White firma il sorpasso (20-21) ed allora Radici ferma il gioco. Gasparini è incontenibile (21-23), Dolfo non ci sta e tira forte sull’altissimo muro ospite (22-23 e time out Giani). Al rientro Fromm ferma Gasparini, White però guadagna la prima palla set (23-24 e time out Radici). White mette out la battuta, Fromm e Piano a muro ribaltano il punteggio (25-24). Gasparini non sbaglia (25-25), ancora Anzani va a punto in battuta (25-26). Infine il muro di Boninfante regala il set a Verona (26-28).
Secondo set – Si riparte con un 3-1 per l’Altotevere, subito pareggiato dal lunghissimo Zingel a muro (3-3). Vanno avanti gli ospiti con White (4-5) e con un colpo intelligente di Gasparini (6-8). Ci pensa un terrificante ace di Dolfo a rimettere le cose in parità (9-9), la battuta velenosa di Anzani crea le premesse per un nuovo break scaligero sempre con Zingel a muro (9-12 e time out tecnico). La Calzedonia vola sull’11-16 (time out discrezionale Radici). Corvetta cerca di dare la scossa e vince un contrasto a rete (14-17), poi la pipe di Ter Horst finisce nettamente out (16-18) e Dolfo trova il mani fuori (17-18). Va in battuta Gasparini e crea un altro solco (19-23). Sul 20-24 la squadra ospite ha ben quattro palle set e White manda sullo 0-2 Verona (21-25).
Terzo set – Grande equilibrio in avvio (4-4), Città di Castello mantiene sempre il vantaggio del servizio e non riesce a scrollarsi di dosso Boninfante e compagni (8-8). Soprattutto è il fondamentale della battuta che non riesce a dare i frutti sperati a coach Radici. Finalmente Fromm colpisce con l’ace dell’11-10. Nell’azione successiva Dolfo chiude sul muro ospite la palla del 12-10 (time out tecnico). Ancora un muro di Boninfante e un ace di Zingel riportano avanti gli uomini di Giani che sfruttano le indecisioni dei biancorossi. Radici chiama time out sul 13-15 ma è ancora la ricezione ad essere in difficoltà su Zingel (13-16). Va in campo Massari per Dolfo ma è la battuta di Marchiani, in campo al servizio al posto di Rossi, a spingere la rimonta biancorossa, firmata da Van Walle a Piano (18-18). Van Walle riesce a bucare la ricezione veronese (20-19), Fromm lo imita (22-21) ma poi sbaglia dopo il time out di Giani (22-22). Si fa ancora sentire il muro veronese (22-23), poi Ter Horst getta in rete il servizio e Van Walle porta avanti l’Altotevere (24-23). Ace di Piano ed è 1-2.
Nel quarto set Verona va avanti di un break (3-5). Ace di Fromm per la parità (5-5) e questa volta è Verona ad andare in confusione (9-7). Prima della sosta tecnica c’è tempo per un altro punto biancorosso di Fromm a muro sul pallonetto di Gasparini (12-9). Zingel vince il contrasto a muro (13-12), un fallo a rete biancorosso ed ecco la nuova parità. L’Altotevere soffre in ricezione (13-14 e time out Radici), ma gli ospiti sono implacabili a muro con Zingel (13-16) e White (13-17). Van Walle viene sanzionato col giallo per una protesta su palla dubbia data a Verona. Un attacco out di Gasparini dà un po’ di fiato ai biancorossi (17-19), colpiti subito dopo dallo stesso sloveno (17-20). Sul 20-23 Radici chiama time out e Piano accorcia ancora a muro (21-23). Piano allunga la contesa ma il punto di White la chiude (22-25).

Tabellino
Altotevere Citta’di Castello: Corvetta , Van Walle , Fromm , Dolfo , Piano, Rossi, Tosi (L), Carminati, Marchiani, Massari, Franceschini. A disp.: Sartoretti, Lensi (2L). All. Radici.
Calzedonia Verona: Boninfante, Gasparini, White, Ter Horst, Zingel, Anzani, Pesaresi (L), Blasi, Bellei, Gonzales. A disp.: Centomo (2L), Gabriele, Coali. All. Giani.
Risultato: 1-3 (26-28/21-25/25-23/322-25)
Arbitri: Vittorio Sampaolo di Treia (Mc) e Fabrizio Pasquali di Ascoli Piceno
Note: Castello (b.v. 5, b.s. 16, muri 12, errori 2), Verona (b.v. 4, b.s. 20, muri 13, errori 10)
MVP: Zingel

Riproduzione riservata

"Innovare
è inventare il domani
con quello che abbiamo oggi"

Lascia i tuoi dati per essere tra i primi ad avere accesso alla Nuova Versione più Facile da Leggere con Vantaggi e Opportunità esclusivi!

true Cliccando sul pulsante dichiaro implicitamente di avere un’età non inferiore ai 16 anni, nonché di aver letto l’informativa sul trattamento dei dati personali come reperibile alla pagina Policy Privacy di questo sito.

"Innovare
è inventare il domani
con quello che abbiamo oggi"

Grazie per il tuo interesse.
A breve ti invieremo una mail con maggiori informazioni per avere accesso alla nuova versione più facile da leggere con vantaggi e opportunità esclusivi!