Violata la destinazione d’uso, il Comune blocca le preghiere islamiche

Violata la destinazione d’uso, il Comune blocca le preghiere islamiche

Ordinanza con la contestazione al Centro islamico per l’uso dei locali presi in affitto in via Morandi

share

In quell’appartamento non si può pregare. Il Comune di Umbertide ha comunicato al Centro culturale islamico che i locali presi in affitto in via Morandi non hanno come destinazione d’uso quello del luogo di culto e pertanto non possono essere usati come una moschea.

Quei locali, infatti, ha ricordato il Comune nella comunicazione fatta avere al centro culturale islamico di Umbertide (già al centro di polemiche nei mesi scorsi per la costruzione del centro culturale, con tanto di sopralluogo da parte dell’attuale ministro dell’Interno, Matteo Salvini) hanno una destinazione d’uso riservata ad uffici.

Una violazione della destinazione d’uso accertata con un’ordinanza che farà discutere.

share

Commenti

Stampa