Vini nel mondo, cena di gala con Miss Italia e candidati / Ft

Vini nel mondo, cena di gala con Miss Italia e candidati / Ft

Il messaggio del ministro Martina “buon lavoro” / Pochi vip / I premiati / Il programma del 2 giugno

share

E’ stato il suggestivo palazzo Collicola a far da cornice alla cena di gala di Vini nel mondo 2014, unico evento mondano inserito nella kermesse firmata da Alessandro Casali. Tanti gli ospiti che ieri sera hanno preso parte all’evento a cominciare dalla madrina di VnM, Giusy Buscemi già Miss Italia 2012 e di casa a Spoleto per aver interpretato due episodi della fortunata serie di Don Matteo (Cyberbulli e Niente da perdere). Del parterre anche l’ambasciatore croato in Italia Damir Grubisa, il sindaco di Spoleto Daniele Benedetti, l’assessore regionale Fernanda Cecchini, il consigliere regionale Giancarlo Cintioli, lo chef Gianfranco Vissani. Un po’ magro il parterre dei vip rispetto a quanto aveva abituato patron Casali, ma è pur vero che quella in corso, dopo lo stop del 2013, è l’edizione del rilancio all’insegna delle etichette di qualità. Una curiosità: fra i presenti c’erano anche dei 4 dei 6 candidati che hanno corso per lo scranno più alto della città (assenti Maura Coltorti di Sinistra per Spoleto e Guido Grossi del M5S). Inutile dire che l’attenzione dei fotografi si è incentrata sui due che andranno al ballottaggio domenica prossima, Fabrizio Cardarelli e Dante Andrea Rossi.

I premi – nel corso della serata sono stati consegnati gli Awards di Vini nel mondo. Tra questi Gianfranco Vissani, Fernanda Cecchini,  la nota sommelier italo-romena Marinela Vasilica Ardelen, l’imprenditrice Marilisa Allegrini, il direttore del CorUmbria Anna Mossuto, l’ambasciatore Grubisa e il professor Antonino De Lorenzo Ordinario di Nutrizione umana all’Università di Tor Vergata di Roma.

La cena – subito dopo il brindisi di benvenuto ha preso il via la cena preparata per l’occasione dagli chef del San Lorenzo, Giovanna Tomassoni e Marco Saveri, che si sono superati offrendo agli ospiti un menù raffinato a base di prodotti tipici umbri: carpaccio di chianina con gelato alla senape, gnocchetti al fagiano e tartufo, agnello alla umbra con schiacciatina di patate rosse al rosmarino, le delizie di mamma Giovanna. Il tutto condito con alcuni dei migliori vini umbri quali Scacciadiavoli, La Palazzola, Grechetto Peppucci, Rosso di Montefalco Caprai e il Pomele della cantina Cesarini Sartori.

Il saluto del ministro – nel corso della giornata è arrivato anche il saluto del Ministro delle politiche agricole e forestali Maurizio Martina: “Vini nel mondo aiuta a promuovere il vino ai consumatori e ai tanti giovani presenti rispetto al buon bere e al bere consapevole” scrive il titolare del dicastero “Questa eccellenza rappresenta una delle realtà economiche più dinamiche e innovative del nostro Paese con oltre 14 miliardi di fatturato e 5 miliardi di export. La sua qualità e la grande professionalità di tutti gli addetti ai lavori è ormai riconosciuta ed apprezzata in tutto il mondo, non c’è dubbio quindi che rappresenti uno dei motori più importanti per l’economia dei nostri territori rurali. Un settore che ha dimostrato di essere un modello da seguire, capace di raggiungere risultati straordinari sotto il profilo delle esportazioni, ma anche dell’occupazione. È proprio su questa consapevolezza che dobbiamo continuare a lavorare, per permettere al comparto di continuare a crescere. Un obiettivo fondamentale in vista, soprattutto, di un grandissimo appuntamento quale sarà Expo Milano 2015 dove, proprio al vino, dedicheremo un intero padiglione, per sottolineare e mostrare in ambito internazionale l’importanza che questo prodotto ha per tutto il Made in Italy. Certo dell’ottimo esito di Vini nel mondo 2014, auguro a tutti voi buon lavoro”.

Gli appuntamenti – intenso il programma anche per domani, 2 giugno. Alle 11 presso la Rocca Albornoziana il Campione del mondo barman, Ettore Diana, sarà il protagonista de “Il bere miscelato, shakerando emozioni e suggestioni”. Alla stessa ora, ma presso i saloni dell’Hotel Clitunno-San Lorenzo, spazio alla Francia con la sua produzione vinicola e al “Tour de France in bottiglia”. Alle 11,30, al Chiostro di San Nicolò, l’appuntamento è con “Noi di Sala”, interessante appuntamento sulla migliore accoglienza da riservare al cliente da parte del personale di sala. Alle 16 è il Sagrantino di Montefalco ad occupare la scena di “Eccellenza Umbria” presso la Rocca Albornoziana. Alla stessa ora, all’Hotel Clitunno, ci sarà la seconda tappa di giornata del “Tour de France in bottiglia”. Prima dei saluti, alle 17,30, due appuntamenti che coniugano i piaceri del buon vino al cibo di qualità: al Chiostro San Nicolò sarà di scena “Vini della Val d’Aosta. Un percorso in rosso tra vini e formaggi”; alla Rocca Albornoziana, invece, Bibenda e la Fondazione Italiana Sommelier presentano “Abbinamenti di stile fra vini e salumi del territorio”.

© Riproduzione riservata

share

Commenti

Stampa