Vicenda “Cerqueto” a Fabbreria, lanciata petizione online contro la cementificazione

Vicenda “Cerqueto” a Fabbreria, lanciata petizione online contro la cementificazione

share

In una nota alla stampa, l'annuncio della creazione di una petizione online per evidenziare ancora una volta il segno della protesta contro i fenomeni di sempre crescente cementificazione del territorio. Causa scatenante dell'iniziativa il recente annuncio dell'Amministrazione comunale del via libera al progetto di costruzione di un centro commerciale ( Il Cerqueto ndr.) nei pressi di Fabbreria di Spoleto. La petizione  è promossa da Daniela De Gregorio e Michael G.Jacob, già protagonisti di una clamorosa protesta sul tema con la riconsegna della Lex Spoletina

Ecco il testo della nota inviata e i relativi link per la firma:

STOP ALLA CEMENTIFICAZIONE DI UMBRIA
L'Umbria – in particolare Spoleto – è stato devastato negli ultimi 14 anni da progetti inutili – supermercati, centri commerciali, capannoni, strade, ecc – che stanno distruggendo il 'cuore verde d'Italia', come il poeta Giosuè Carducci celebrava l'Umbria.
La politica locale è complice, rilasciando permessi a tutti nella vana speranza di creare posti di lavoro, annullando lavori tradizionali come l'agricoltura, la norcineria, ecc.
Le Soprintendenze rilasciano permessi senza tenere in conto il delicato equilibrio fra Natura e sviluppo.
DEVE FINIRE!
Chiediamo a tutti che credono in un futuro migliore a sostenerci. Le firme raccolte saranno portate all'attenzione della COMMISSIONE NAZIONALE ITALIANA 'UNESCO':
STOP ALLA CEMENTIFICAZIONE DI UMBRIA!

Chiediamo a chiunque che ama Spoleto a firmare la petizione online ADESSO.
L’appello durerà fino a mezzanotte, 21 Luglio.

Cliccate ad uno di questi indirizzi per accedere:

http://www.michaelgregorio.it/16-Blog.html

http://firmiamo.it/stop-alla-cementificazione-di-umbria–italia

 

share

Commenti

Stampa