Venerdì stop dei trasporti, sciopero Umbria Tpl e Mobilità

Venerdì stop dei trasporti, sciopero Umbria Tpl e Mobilità

La protesta proclamata dai sindacati Filt Cgil, Fit Cisl, Uiltrasporti e Faisa Cisal dell’Umbria, per protestare, tra le altre cose, contro il mancato pagamento della 14sima mensilità


share

È in programma per venerdì 25 agosto la prima azione di sciopero di tutti i lavoratori di Umbria Tpl e Mobilità Spa, proclamata dai sindacati Filt Cgil, Fit Cisl, Uiltrasporti e Faisa Cisal dell’Umbria, per protestare contro “il mancato pagamento della 14sima mensilità; le problematiche relative alla mancanza di manutenzioni ordinarie e straordinarie della linea ferroviaria gestita dalla Società, con rallentamenti e chiusura di parte di essa, con relative conseguenze per il personale, e la mancanza di un piano strategico di riorganizzazione di Umbria Tpl e Mobilità”.

 Le lavoratrici e i lavoratori, spiegano i sindacati, “potranno aderire a questa prima azione di sciopero secondo le seguenti modalità: personale degli impianti fissi e amministrativi, ultime 4 ore del turno; restante personale e addetti alle Stazioni/Dco dalle 08,45 alle ore 11,45“. Saranno invece garantite le attività minime previste dalla legge sulla regolamentazione del diritto di sciopero, ma i sindacati chiedono all’Azienda di “assolvere all’obbligo di cui al punto 6 art. 2 legge 146/90 e successive modifiche, dando corretta comunicazione agli utenti sulla durata dello sciopero e sui servizi garantiti“.

 

share

Commenti

Stampa