Umbria bersaglio del Lercio / M5S, regionali e Bigfoot - Tuttoggi

Umbria bersaglio del Lercio / M5S, regionali e Bigfoot

Redazione

Umbria bersaglio del Lercio / M5S, regionali e Bigfoot

Il famoso sito di satira ironizza su Beppe Grillo e in poco tempo supera i 2000 like
Mar, 03/02/2015 - 18:05

Condividi su:


Umbria bersaglio del Lercio / M5S, regionali e Bigfoot

Nel loro sito scrivono “Tutti gli articoli contenuti in questo sito sono falsi (almeno finché non si avverano) e sono stati redatti a scopo esclusivamente umoristico. L’utilizzo di nomi di personalità o aziende è, in questo contesto, strumentale alle finalità satiriche del sito”. Loro sono il Lercio.it, uno dei più noti siti di satira e da poco anche un libro. Nei social network spopolano le loro “false” notizie. Una di queste ha preso di mira anche l’Umbria proprio poche ore fa. Il titolo fa comprendere già il tono della news: M5S presenta mozione sul Bigfoot: “Se esiste lo candideremo alle regionali in Umbria”.

Di seguito il testo dell’articolo a firma di Vittorio Lattanzi.

“Il Movimento 5 Stelle fa sapere, attraverso il blog di Beppe Grillo, di aver presentato una mozione per conoscere tutta la verità sul Bigfoot e verificarne l’esistenza o meno al fine di proteggerci. Presentata il 23 ottobre 2014 ai sensi dell’Articolo 167 dello Statuto Interno, la mozione comprende una serie di domande su quello che viene considerato il più grave caso di occultamento della verità dopo il bicarbonato con il limone, l’artemisia, l’haarp, le scie chimiche, le bacche di goji e la coca-cola antiruggine. All’interno del documento vengono riprese tutte le accuse mosse da associazioni, studiosi e ambienti militari, in cui si sostiene che il bigfoot sia migrato in Europa prima della deriva dei dissidenti. Il Parlamento dovrà quindi discutere presto la mozione presentata dagli onorevoli cittadini pentastellati che rifiutano di credere che si tratti solo di una leggenda e che non sembrano accettare la spiegazione del fenomeno come frutto di allucinazioni collettive. I più propendono per la teoria del professor M. Hedberg, il luminare scomparso di recente, secondo cui il Sasquatch non sarebbe stato sempre ritratto di sfuggita e con mezzi di bassa qualità ma avrebbe proprio un problema di messa a fuoco e quindi in realtà ha un aspetto sfocato esattamente come appare nelle foto degli avvistamenti. Ad annunciarlo in conferenza stampa è lo stesso Beppe Grillo: “Dopo l’interrogazione parlamentare, a firma dell’onorevole Rettilio Arpini, i cittadini hanno il diritto di sapere se davvero là fuori c’è un mostro inimmortalabile che minaccia la loro sicurezza. E dal momento che il Bigfoot, se esiste, è certamente fuori dal teatrino della politica e non ha contribuito allo sfascio di questi ultimi 20 anni, gli chiederemo se è disponibile a candidarsi per le regionali in Umbria”.

Impressionanti i dati: in sei ore  2400 like e 446 condivisioni.


Condividi su:


Aggiungi un commento