Ultimo giorno di servizio per il Capo distaccamento dei Vigili del Fuoco Massimo Vescarelli - Tuttoggi

Ultimo giorno di servizio per il Capo distaccamento dei Vigili del Fuoco Massimo Vescarelli

Redazione

Ultimo giorno di servizio per il Capo distaccamento dei Vigili del Fuoco Massimo Vescarelli

Il tifernate andrà in pensione da domani, gli succede Giuseppe Gennatiempo | Il saluto del sindaco
Mer, 29/05/2019 - 14:17

Condividi su:


Il sindaco Luciano Bacchetta ha ricevuto oggi (mercoledì 29 maggio), nella residenza municipale, il Capo Distaccamento dei Vigili del Fuoco di Città di Castello Massimo Vescarelli, giunto al suo ultimo giorno di servizio effettivo prima della meritata “pensione”.

Vescarelli era accompagnato dal capo reparto, Giuseppe Gennatiempo, che da domani (giovedì 30 maggio), assumerà proprio l’incarico di Capo Distaccamento. Nel corso del cordiale incontro il sindaco ha ringraziato a nome dell’ente e di tutta la comunità tifernate, il capo reparto esperto Vescarelli e con lui tutto il Corpo dei Vigili del Fuoco, “sempre vicini ai cittadini e al Comune nelle occasioni delicate legate alle gestione degli eventi di varia natura ed in circostanze liete care ai tifernati come la ‘Befana’ del 6 dicembre e il tricolore del 2 giugno, che scendono entrambi dalla sommità della Torre civica”.

I vigili del fuoco sono un vero e proprio fiore all’occhiello della nostra società e assieme a tutte le altre forze dell’ordine sempre a fianco della cittadinanza. Un vero e proprio vanto per tutti noi. Grazie

Massimo Vescarelli, terminato il periodo militare 1978, dopo 7 anni ha preso servizio come vigile del fuoco al Distaccamento di Città di Castello nel marzo del 1985. È il 1997 quando per un breve periodo presta servizio al comando di Ancona e, nello stesso anno, rientra in Umbria per prestare soccorso alle popolazioni colpite dal terremoto. Rientrato effettivo come caposquadra di Città di Castello, nel 2010 ha rivestito il ruolo di capo distaccamento, per poi concludere passando come capo reparto esperto nel 2014. Da capo distaccamento ha fortemente voluto che venisse intitolata la sede al vigile, Antonio Ceccarelli, prematuramente scomparso. Nonostante i numerosi interventi di routine Vescarelli può vantare con orgoglio un prezioso ricordo: l’elogio da parte del capo del corpo nazionale, anno 2010, per il salvataggio di una donna caduta nel fiume Tevere e rianimata. Al termine dell’incontro il sindaco ha consegnato a Vescarelli un volume sulla storia della Pinacoteca comunale ed esteso ringraziamenti e gratitudine al Comandante Provinciale dei Vigili del Fuoco di Perugia, ingegner Michele Zappia.

"Innovare
è inventare il domani
con quello che abbiamo oggi"

Lascia i tuoi dati per essere tra i primi ad avere accesso alla Nuova Versione più Facile da Leggere con Vantaggi e Opportunità esclusivi!

true Cliccando sul pulsante dichiaro implicitamente di avere un’età non inferiore ai 16 anni, nonché di aver letto l’informativa sul trattamento dei dati personali come reperibile alla pagina Policy Privacy di questo sito.

"Innovare
è inventare il domani
con quello che abbiamo oggi"

Grazie per il tuo interesse.
A breve ti invieremo una mail con maggiori informazioni per avere accesso alla nuova versione più facile da leggere con vantaggi e opportunità esclusivi!