Ubriachi, oltre il limite di velocità e usano il telefonino |Ritratto degli "incivili" stradali - Tuttoggi

Ubriachi, oltre il limite di velocità e usano il telefonino |Ritratto degli “incivili” stradali

Redazione

Ubriachi, oltre il limite di velocità e usano il telefonino |Ritratto degli “incivili” stradali

dai dati della polizia stradale in Umbria nel 2015 contestate oltre 37mila infrazioni al codice della strada
Lun, 04/01/2016 - 18:54

Condividi su:


Sono state 10 mila 896 le pattuglie della polizia stradale impegnate nel 2015 in Umbria per la vigilanza sulle varie arterie. Emerge dal bilancio di fine anno del corpo.

I numeri. Sono state contestate 37 mila 248 infrazioni al codice della strada, di cui 7 mila 47 per eccesso di velocità, mille 716 per il mancato uso dei sistemi di cinture e seggiolini, 339 per l’utilizzo del telefonino alla guida. Violazioni che hanno prodotto il ritiro di 719 patenti di guida e di 393 carte di circolazione con circa 32 mila 771 punti patente decurtati.

Sicurezza. Durante il 2015, per contrastare il fenomeno delle cosiddette “stragi del sabato sera”, sono stati attivati, nei fine settimana, un totale di 310 servizi di controllo, con un impiego di 325 pattuglie. Controllati con etilometri e precursori 4 mila 171 conducenti, con una positività del 5,3% al test relativo al tasso alcolemico. Nel corso di tali servizi sono state denunciate 224 persone per guida in stato di ebbrezza e cinque anche sotto l’effetto di stupefacenti, sono stati sequestrati 17 veicoli, di cui 12 ai fini della confisca.

Preso un rapinatore. Nel corso dell’anno, l’attività di polizia giudiziaria – sottolinea la polstrada in una nota – ha ottenuto “significativi risultati”. In particolare con l’indagine condotta dalla squadra di pg compartimentale che ha permesso di individuare ed arrestare, in esecuzione di ordinanza di custodia cautelare, l’autore di una rapina compiuta lungo il raccordo Perugia-Bettolle, nei confronti di un cittadino marocchino che stava viaggiando a bordo della propria auto.

Complessivamente sono stati 17 gli arresti o i fermi eseguiti e 472 le denunce a piede libero. Gli operatori della polizia stradale, così come richiesto dalla collaborazione tra i ministeri dell’Interno e dell’Istruzione, hanno consentito di porre in atto nuove metodologie per l’insegnamento dell’educazione stradale nelle scuole.

Aggiungi un commento

"Innovare
è inventare il domani
con quello che abbiamo oggi"

Lascia i tuoi dati per essere tra i primi ad avere accesso alla Nuova Versione più Facile da Leggere con Vantaggi e Opportunità esclusivi!

true Cliccando sul pulsante dichiaro implicitamente di avere un’età non inferiore ai 16 anni, nonché di aver letto l’informativa sul trattamento dei dati personali come reperibile alla pagina Policy Privacy di questo sito.
"Innovare
è inventare il domani
con quello che abbiamo oggi"

Grazie per il tuo interesse.
A breve ti invieremo una mail con maggiori informazioni per avere accesso alla nuova versione più facile da leggere con vantaggi e opportunità esclusivi!