Tribunali Umbria, ritorno al passato? Claudio Ricci “Ripristiniamo quelli soppressi nel 2012”

Tribunali Umbria, ritorno al passato? Claudio Ricci “Ripristiniamo quelli soppressi nel 2012”

Il consigliere regionale (Misto-Rp/Ic) annuncia una mozione con la quale chiede alla Giunta “di sollecitare il Governo”

share

“Rivedere la geografia giudiziaria ripristinando i tribunali soppressi nel 2012”. È quanto dichiara il consigliere regionale Claudio Ricci (Misto-Rp/Ic) annunciando la presentazione di una mozione con la quale chiede alla Giunta “di sollecitare il Governo nelle sedi di raccordo fra Stato e Regioni, nonché sensibilizzando i parlamentari eletti in Umbria, affinché proceda alla riapertura dei tribunali soppressi”.

Ricci infatti ricorda che “nel contratto per il Governo si dice che occorre una rivisitazione della geografia giudiziaria, modificando la riforma del 2012, con l’obiettivo di riportare tribunali, procedure ed uffici del Giudice di Pace vicino ai cittadini e alle imprese. Durante il congresso nazionale Forense, che si è svolto a Catania nell’ottobre 2018, emerge invece, da indicazioni del Ministero della Giustizia, la prospettiva di ‘istituite mille sportelli di prossimità con spese a carico degli Enti locali’. Una soluzione differente, quindi, da quella programmata. Un surrogato poco incisivo e risolutivo”.

share

Commenti

Stampa