Trasporta illegalmente rifiuti, fermato dai carabinieri forestali - Tuttoggi

Trasporta illegalmente rifiuti, fermato dai carabinieri forestali

Redazione

Trasporta illegalmente rifiuti, fermato dai carabinieri forestali

Sequestrata una tonnellata di batterie ed elettrodomestici destinati ad essere smaltiti fuori regione
Ven, 14/08/2020 - 11:45

Condividi su:


Trasporta illegalmente rifiuti, fermato dai carabinieri forestali

Trasportava illegalmente rifiuti, anche speciali pericolosi, per andarli a smaltire illegalmente fuori regione. I militari della Stazione carabinieri forestali di Passignano sul Trasimeno, hanno deferito all’autorità giudiziaria un uomo a Castiglione del Lago. L’uomo, come risultato dalle indagini, svolgeva attività di raccolta e trasporto di rifiuti speciali pericolosi e non pericolosi, in assenza di iscrizione all’albo gestori ambientali.

Trovate batterie ed elettrodomestici

Il mezzo utilizzato per il trasporto dei rifiuti speciali pericolosi e non è stato sottoposto a sequestro preventivo, anche a fini di confisca.

Tra i rifiuti speciali e pericolosi sono state ritrovate batterie al piombo, tubi fluorescenti, elettrodomestici e rifiuti ferrosi misti per un quantitativo pari a circa una tonnellata.

I rifiuti smaltiti fuori regione

Dalle indagini ancora in corso emergeva che i rifiuti venivano poi smaltiti illegalmente fuori regione.

I rischi per l’ambiente

Questi fenomeni sono purtroppo molto diffusi e spesso nascono dietro le attività di “svuotacantine” per cui i cittadini si avvalgono per sgombrare i locali privati. Queste attività però non possono raccogliere rifiuti pericolosi ma soprattutto non sono in grado di smaltirli.

Da qui sono legati anche i fenomeni di abbandono di cumuli di rifiuti nei boschi e nei cigli delle strade. Alta è la vigilanza dei carabinieri forestali che spesso si avvalgono delle segnalazioni dei cittadini al numero verde 1515.