Tra Corciano e Perugia scoppia la guerra dei bus

Tra Corciano e Perugia scoppia la guerra dei bus

Tagli alla Linea 1, Pierotti attacca “i vicini” e annuncia: copriremo noi il servizio


share

Tra Perugia e Corciano scoppia la guerra… del bus. Sui tagli alla Linea I, al “no” di Perugia il Comune di Corciano rilancia e copre il servizio. Il vicesindaco di Corciano, Lorenzo Pierotti, attacca: passare da quindici partenze giornaliere a solo una ed alle 6:50 senza preavviso non è stata un’azione di “buon vicinato”.

Non abbiamo trovato la disponibilità del Comune di Perugia a ripristinare le corse della linea I“, sottolinea Pierotti, spiegando che si tratta di “un servizio fondamentale per i cittadini, soprattutto per il collegamento tra la frazione di San Mariano e l’ospedale Santa Maria della Misericordia, tagliato dalla mattina alla sera senza nemmeno fare una comunicazione“.

Il vicesindaco prosegue: “Voglio ricordare che la linea I è una linea di penetrazione gestita dal Comune di Perugia fino al confine di Santa Sabina, ma passare da quindici partenze giornaliere a solo una ed alle 6:50 senza preavviso non è stata un’azione di ‘buon vicinato’”.

L’amministrazione corcianese si è subito mossa e, evidenzia ancora il vicesindaco “abbiamo incontrato il Comune di Perugia nella persona dell’assessore alla mobilità Luca Merli che ringrazio per la disponibilità dimostrata. Nonostante abbia capito quanto delicata sia la questione, a causa di problemi legati alla liquidità di bilancio non saranno in grado di ripristinare le corse necessarie a risolvere i problemi del nostro territorio. Non possiamo assolutamente permetterci che un servizio così strategico possa essere perso senza colpo ferire – conclude Pierotti – e dunque come Amministrazione comunale abbiamo già deciso di sederci al tavolo direttamente con Busitalia ed individuare, entro il mese di ottobre, una soluzione adeguata investendo quanto possibile dalle risorse comunali“.

share

Commenti

Stampa