Todi, studenti a lezione dai Geometri sull’importanza del territorio

Todi, studenti a lezione dai Geometri sull’importanza del territorio

Progetto dell’Associazione geometri Media Valle del Tevere rivolto alle scuole primarie | Promosse anche attività di Alternanza scuola-lavoro con il Cat del ‘Ciuffelli-Einaudi’

share

Rendere maggiormente consapevoli i giovani dell’importanza della realtà che li circonda. È questa la finalità del progetto ‘Piedi asciutti piedi bagnati’ che l’Associazione geometri Media Valle del Tevere sta portando avanti nelle scuole primarie del Tuderte e dei territori limitrofi. L’iniziativa, ideata dal professionista Massimo Barcaccia e realizzata con i colleghi Giampiero Grossi e Daniela Crisanti, ha già preso il via alla primaria Portafratta di Todi mercoledì 14 febbraio. Il programma, che interessa gli alunni delle classi quinte, prevede sette lezioni durante le quali interverrà anche lo speologo tuderte Maurizio Todini.

“I giovani studenti – spiegano i geometri – impareranno che nulla è dovuto al caso: la forma del paesaggio, gli insediamenti umani, i dialetti, il soma delle persone, le bellezze paesaggistiche e le catastrofi ambientali, tutto o quasi è riconducibile all’atteggiamento con cui l’uomo si è posto nei confronti dell’ambiente che lo circonda. Insieme a questo, impareranno anche la fondamentale importanza del rapporto tra acqua e suolo e dell’approvigionamento idrico”.

Ma il dinamismo dei geometri della Media Valle del Tevere non si ferma qui essendo la loro associazione territoriale attiva anche nel campo dell’Alternanza scuola-lavoro. Negli stessi giorni, infatti, i professionisti tuderti hanno promosso un’attività sulla tecnica catastale pregeo e di rilievo celerimetrico rivolta ai ragazzi del quinto anno dell’indirizzo Cat (Costruzioni, ambiente e territorio) dell’istituto ‘Ciuffelli-Einaudi’ di Todi. Iniziativa che, come ha fatto sapere l’associazione, ha riscontrato “un grande interesse tra gli studenti”.

Nicola Torrini

share

Commenti

Stampa