TimCup/Ternana-Lecce 2-4 - Rossoverdi di fioretto, Lecce con la sciabola - Tuttoggi

TimCup/Ternana-Lecce 2-4 – Rossoverdi di fioretto, Lecce con la sciabola

Redazione

TimCup/Ternana-Lecce 2-4 – Rossoverdi di fioretto, Lecce con la sciabola

Dom, 11/08/2013 - 23:54

Condividi su:


Luca Biribanti

Inizio choc per la Ternana di Mimmo Toscano che esordiva contro il Lecce nella Tim Cup al Liberati di Terni contro il Lecce: non passano 3' che la squadra di Francesco Moriero, al primo affondo, trova ferma la difesa della Ternana, e per Zigoni, a tu per tu con Brignoli, è facile battere l'estremo difensore rossoverde. Al 5' Antenucci per poco non trova il pareggio dopo una ribattuta incerta del portiere del Lecce, che perde un contrasto con Litteri andato al disturbo di testa; il numero 7 rossoverde è ben appostato ma colpisce malamente a pochi metri dalla porta.
Al 20' ancora Antenucci impegna Perucchini con una bella conclusione da fuori. Passano 3' e i rossoverdi ci provano con Viola che lascia partire una sventola dai 25 metri che Perucchini alza sopra la traversa in corner.
Pur non giocando benissimo la Ternana trova continuità nelle azioni d'attacco, rendendosi pericolosa soprattutto con i tiri da fuori. Il Lecce agisce prevalentemente in contropiede, sfruttando la tecnica e la velocità di Miccoli, subissato di fischi ogni volta che ha è entrato in posesso di palla.
Al 27' scrosciano i primi convinti applausi dalle tribune del Liberati per una bella combinazione Alfageme-Maiello che libera il numero 21 rossoverde al tiro. È bravo nella circostanza Perucchini che chiude lo specchio in uscita ad Alfageme.
Sicuramente nella prima mezzora si fa preferire la Ternana, per volume di gioco e per occasioni create, ancora al 43', dopo una fase di pausa, da fuori si rende pericoloso Maiello con un destro che finisce alto sulla traversa.
Nella ripresa Toscano cerca subito di cambiare volto alla Ternana inserendo Nolè al posto di Bernardi.
Al 4' l'episodio che cambia il match: dopo un miracolo di Perucchini su colpo di testa di Ferronetti, il Lecce riparte in contropiede, palla a Miccoli e Meccariello entra da killer sul numero 10 del Lecce. Per il signor Gavillucci di Latina non ci sono dubbi e rosso diretto per il centrale di Toscano. Non ci sono dubbi sul rosso del direttore di gara, considerando la violenza dell'intervento e la zona del campo dove è stato commesso il fallo, a pochi metri dall'area del Lecce; un fallo sciocco che costringe la Ternana ad affrontare tutta la ripresa in 10 uomini. Al 13' la Ternana si rende pericolosa con un tiro di Nolè che viene deviato da un difensore, ma Perucchini legge bene la traiettoria e respinge in corner.
Al 17' la Ternana concretizza la pressione che è riuscita a creare sul Lecce anche in 10 uomini con Pavol Farkas. Il centrale, in proeizione offensiva, devia in rete un perfetto angolo battuto da Viola. Dopo il gol altro episodio chiave della partita: Viola vince un contrasto contro Bencivenga che commette fallo di reazione e guadagna il secondo cartellino giallo. Parità numerica ristabilita.
Al 28' Viola sfodera ancora le sue doti balistiche, lasciando partire un gran sinistro dai 20 metri: la palla si abbassa all'improvviso finendo di poco sopra la traversa.
Quando la Ternana sembrava essere in pieno controllo del match, il Lecce piazza la seconda zampata sempre con Zigoni. Bogliacino al 31', serve un ottimo assist a Zigoni che è bravo a scivolare sulla linea del fuorigioco e ad eludere l'intervento di Brignoli e depositare in rete.
La reazione della Ternana si concretizza al 36' ancora con un sinistro da fuori area di Viola che sfiora il secondo palo di Perucchini. La Ternana ci prova fino all'ultimo: al 40' Nolè impegna ancora da fuori.
Al 45' Viola avrebbe sul sinistro la palla del pareggio, ma a 0 metri dalla porta non riesce a trovare la deviazione vincente, dopo un'azione da calcio d'angolo. I rossoverdi vanno all'arrembaggio finale e al 48' sfiorano ancora il gol con Nolè che non aggancia una bella palla in area. Ma al 49' il cuore e la tenacia rossoverde sono ripagate da Damiano Ferronetti che risolve una mischia in area del Lecce. Sul punteggio di 2-2 si va ai tempi supplementari.

Suplementari
1° tempo – Al 7' Salvi pesca il jolly con un destro da fuori che si infila sotto l'incrocio di Brignoli
14' Viola colpisce la traversa su calcio di punizione

2° tempo – 8' espulso Nolè, Ternana in 8 contro 10
9' Ceravolo in area spara fuori
11' Bellazzini realizza su azione di contropiede
15' Tundo impegna Brignoli in una respinta

TERNANA: Brignoli 6, Zito 6 (45' s.t. Russini 6), Viola 6,5, Antenucci 6, Litteri 5,5 (24' s.t. Ceravolo 5,5), Bernardi 6 (1' s.t. Nolè 6), Maiello 6,5, Meccariello 4,5, Alfageme 5,5, Ferronetti 6, Farkas 6,5. A disposizione: Sala, Lauro, Carcuro, Citino, Fazio, Ferrari, Botta, Taurino. Allenatore: Domenico Toscano
LECCE: Perucchini 7, Bencivenga 4,5, Rullo 6,5, Salvi 7, Vinetot 6,5, Diniz 6 (38' p.t. Falcone 5,5, 125' Luperto), Bellazzini 6,5, Bogliacino 6,5, Zigoni 7,5, Miccoli 5 (42' s.t. Tundo), Nunzelli. A disposizione: Petrachi, Palumbo, Rosafio, Bozzi, Guadalupi. Allenatore: Francesco Moriero
Arbitro: Gavillucci di Latina
Ammoniti: 13' p.t. Viola (T), 25' p.t. Bencivenga (L), 28' p.t. Bogliacino (L), 4' s.t. Litteri (T), 4' s.t. Rullo (L),
Espulsi: 4' s.t. Meccariello (T), 20' s.t. Bencivenga (L), 122' Alfageme (T), 123' Nolè (T)
Marcatori: 3' p.t. Zigoni (L), 17' s.t. Farkas (T), 31' s.t. Zigoni (L), 49' s.t. Ferronetti (T), 97' Salvi (L), 112' Bellazzini

© Riproduzione riservata

Aggiungi un commento

"Innovare
è inventare il domani
con quello che abbiamo oggi"

Lascia i tuoi dati per essere tra i primi ad avere accesso alla Nuova Versione più Facile da Leggere con Vantaggi e Opportunità esclusivi!

true Cliccando sul pulsante dichiaro implicitamente di avere un’età non inferiore ai 16 anni, nonché di aver letto l’informativa sul trattamento dei dati personali come reperibile alla pagina Policy Privacy di questo sito.
"Innovare
è inventare il domani
con quello che abbiamo oggi"

Grazie per il tuo interesse.
A breve ti invieremo una mail con maggiori informazioni per avere accesso alla nuova versione più facile da leggere con vantaggi e opportunità esclusivi!