Terremoto nel Mugello, gli umbri sul Frecciarossa fermi a Firenze AGGIORNAMENTI - Tuttoggi

Terremoto nel Mugello, gli umbri sul Frecciarossa fermi a Firenze AGGIORNAMENTI

Redazione

Terremoto nel Mugello, gli umbri sul Frecciarossa fermi a Firenze AGGIORNAMENTI

Le scosse più forti avvertite anche nell'Alto Tevere, nel Trasimeno e a Perugia, ma nessun danno
Lun, 09/12/2019 - 09:15

Condividi su:


Terremoto nel Mugello, gli umbri sul Frecciarossa fermi a Firenze AGGIORNAMENTI

Alle 11,30 Trenitalia ha informato che il traffico è tornato regolare sulle linee:

Firenze – Borgo San Lorenzo via Pontassieve
Firenze – Empoli – Pisa
Prato – Pistoia
Firenze – Borgo San Lorenzo via Vaglia

Maggior tempo di percorrenza fino a 160 minuti per i treni in viaggio.

In precedenza il traffico era tornato regolare sulla linea AV Bologna – Firenze.

(Aggiornamento ore 13)

Trenitalia ha informato i passeggeri che il traffico è in graduale ripresa sulla linea AV Firenze – Bologna con velocità massima a 200 km/h; Firenze – Arezzo direttissima e convenzionale. Attivato il call center gratuito 800892021.

(Aggiornamento ore 9.05)

Nessun danno, ma apprensione tra la popolazione e disagi per chi viaggia in treno anche in Umbria a seguito dello sciame sismico che nella notte ha fatto tremare l’Appennino vicino a Firenze, nel Mugello.

La scossa più forte, quella delle 4,37 di magnitudo 4.5 con epicentro a Scarperia San Pietro è stata avvertita anche nell’Alto Tevere, nella zona del Trasimeno ed a Perugia, soprattutto da chi vive nei piani alti. Ma in Umbria non si registrano comunque danni alle cose.

Disagi invece per chi si è messo in viaggio in treno dall’Umbria. Il Frecciarossa di questa mattina da Perugia è partito regolarmente alle 5.13 ma ad Arezzo i passeggeri sono stati avvertiti che, a causa del blocco precauzionale dell’Alta Velocità da Firenze verso Roma e verso Bologna per consentire ai tecnici la verifica alle infrastrutture, il convoglio sarebbe transitato sulle normali linee.

A Pontassieve il treno è rimasto fermo per circa mezz’ora, quindi la comunicazione che da Firenze (dove il treno è arrivato alle 9) il Frecciarossa era stato soppresso.

Ripercussioni a catena su tutti i convogli ferroviari, con le stazioni intasate. Alcuni treni locali sono stati soppressi, senza arrivare neanche a Terontola.

Aggiungi un commento