Terremoto, la scuola Carducci demolita entro marzo | I lavori nel "Piano Errani" - Tuttoggi

Terremoto, la scuola Carducci demolita entro marzo | I lavori nel “Piano Errani”

Redazione

Terremoto, la scuola Carducci demolita entro marzo | I lavori nel “Piano Errani”

L'istituto in via Fonti Coperte a Perugia era stato dichiarato inagibile ad ottobre | Nuova sede già da settembre
Mer, 25/01/2017 - 16:56

Condividi su:


Terremoto, la scuola Carducci demolita entro marzo | I lavori nel “Piano Errani”

La scuola Carducci – Purgotti sarà demolita a breve, entro marzo. In via Fonti Coperte a Perugia la criticità della situazione era già nell’aria, visto che l’istituto era stato chiuso dalle scosse dopo le scosse di ottobre, ma ora se ne ha la certezza. I lavori rientrano nel piano straordinario post sisma ma, a quanto pare, già da settembre per gli studenti sarà pronta una nuova sede come promesso dal commissario per la ricostruzione Vasco Errani.

>>Terremoto, da Errani sì a 25 nuove scuole | Saranno pronte a settembre, la mappa

Ad ottobre era scattato un piano di dislocazione delle classi della scuola secondaria di primo grado. Nove di queste sono state dislocate nei locali della Giovanni Cena secondo una organizzazione degli spazi.  Le rimanenti tre classi hanno invece ripreso le proprie lezioni nei locali della primaria Lombardo Radice.
Tornando ai danni dell’istituto in via Fonti Coperte, la scuola sarà quindi abbattuta a breve, entro il 10 marzo, secondo quanto stabilito da Ministero, Regione e Comune per essere riaperta, puntuale, a settembre. Questo è il programma di demolizione e costruzione è stato indicato al Comune di Perugia e confermato martedì durante la commissione cultura dalla dirigente di un istituto comprensivo Iva Rossi insieme all’assessore Dramane Wagué. L’intervento di Rossi ha sottolineato come la a Carducci-Purgotti, che è stata costruita tra il 1956 e il 1958, rientra in quelle 25 sedi, di cui 5 in Umbria, che saranno rifatte ex novo nel giro di 9 mesi, grazie a un percorso preferenziale messo in piedi proprio dal Governo all’indomani dei terremoti che hanno colpito la nostra regione.

Aggiungi un commento

"Innovare
è inventare il domani
con quello che abbiamo oggi"

Lascia i tuoi dati per essere tra i primi ad avere accesso alla Nuova Versione più Facile da Leggere con Vantaggi e Opportunità esclusivi!

true Cliccando sul pulsante dichiaro implicitamente di avere un’età non inferiore ai 16 anni, nonché di aver letto l’informativa sul trattamento dei dati personali come reperibile alla pagina Policy Privacy di questo sito.
"Innovare
è inventare il domani
con quello che abbiamo oggi"

Grazie per il tuo interesse.
A breve ti invieremo una mail con maggiori informazioni per avere accesso alla nuova versione più facile da leggere con vantaggi e opportunità esclusivi!