TerniGreen, CdA propone l’avvio di un programma di acquisto azioni proprie - Tuttoggi

TerniGreen, CdA propone l’avvio di un programma di acquisto azioni proprie

Redazione

TerniGreen, CdA propone l’avvio di un programma di acquisto azioni proprie

Lun, 13/02/2012 - 19:38

Condividi su:


TerniGreen, CdA propone l’avvio di un programma di acquisto azioni proprie

Il Consiglio di Amministrazione di TerniGreen S.p.A., società attiva nel settore ambientale, del recupero di materia ed energia e dello sviluppo e produzione di tecnologie, parte del gruppo T.E.R.N.I. Research, ha presentato in data odierna la proposta di un piano di acquisto di azioni proprie (buy-back), da sottoporre, ai fini della relativa autorizzazione, all’esame dell’Assemblea ordinaria degli Azionisti. Il CdA ha stabilito di convocare l’Assemblea ordinaria degli Azionisti per deliberare a tal fine entro 60 giorni.
Il principale obiettivo che il Consiglio di Amministrazione intende perseguire mediante l’operazione per la quale si chiede l’autorizzazione è: – disporre di titoli da utilizzare quale corrispettivo nell’ambito di eventuali operazioni di natura straordinaria e/o strategica, anche mediante scambio di partecipazioni, con altri soggetti, inclusi partner industriali e/o commerciali. Le operazioni di acquisto non sono strumentali alla riduzione del capitale sociale mediante annullamento delle azioni proprie acquistate, né finalizzate ad operazioni di delisting della Società.
Il capitale sociale, interamente sottoscritto e versato, è pari a Euro 14.400.000, ed è rappresentato da n. 28.800.000 azioni ordinarie, prive di valore nominale. La proposta in oggetto riguarda l’acquisto, in una o più volte, di un numero massimo di 720.000 azioni proprie, fino al 2,5% del capitale sociale. La Società non detiene attualmente azioni proprie.
L’autorizzazione all’acquisto delle azioni proprie è richiesta per un periodo di 18 mesi dalla data dell’Assemblea che ne abbia deliberato l’autorizzazione. L’autorizzazione alla disposizione delle azioni proprie acquistate di volta in volta e detenute in portafoglio è richiesta senza limiti temporali.
Il corrispettivo unitario per l’acquisto delle azioni non può essere né superiore né inferiore del 10% rispetto al prezzo di riferimento registrato dal titolo nella seduta di Borsa precedente ogni singola operazione di acquisto. Dal punto di vista del corrispettivo per l’alienazione delle azioni proprie acquistate, il Consiglio di Amministrazione avrà il potere discrezionale di determinare, di volta in volta, ogni ulteriore condizione, modalità e termine avuto riguardo all’andamento dei prezzi delle azioni nel periodo precedente l’operazione ed al migliore interesse per la Società.
Il Consiglio di Amministrazione ricorda che gli acquisti di azioni proprie dovranno essere effettuati nel rispetto della normativa vigente in materia, anche di natura regolamentare e, in particolare, secondo le modalità di cui alla delibera Consob n. 16839 del 19 marzo 2009. Per quanto riguarda le operazioni di disposizione di azioni proprie, il Consiglio di Amministrazione propone che l’autorizzazione ne consenta l’esecuzione, in una o più volte, senza limiti temporali, e nei modi ritenuti più opportuni per conseguire la finalità proposta.
Il Consiglio di Amministrazione di TerniGreen, infine, si è espresso favorevolmente sull’adeguamento periodico del contratto di Service con la controllante T.E.R.N.I. Research S.p.A., avente ad oggetto la prestazione di servizi logistici, affari legali e societari, ICT e disponibilità di spazi.


Condividi su:


Aggiungi un commento