Terni, strade in dissesto e pochi soldi | Melasecche "In arrivo piano quinquennale" - Tuttoggi

Terni, strade in dissesto e pochi soldi | Melasecche “In arrivo piano quinquennale”

Redazione

Terni, strade in dissesto e pochi soldi | Melasecche “In arrivo piano quinquennale”

Risposta dell'assessore a un'interrogazione di Forza Italia
Ven, 12/07/2019 - 10:45

Condividi su:


Terni, strade in dissesto e pochi soldi | Melasecche “In arrivo piano quinquennale”

“I 300 mila euro stanziati nel bilancio di previsione sono del tutto insufficienti per affrontare in maniera significativa la situazione delle strade cittadine. Ho messo a punto un piano quinquennale serio e razionale, che però ha necessità di essere finanziato”. 
Lo ha detto ieri mattina, l’assessore ai Lavori Pubblici, Enrico Melasecche, nel corso di una risposta a una interrogazione presentata dal gruppo di Forza Italia sullo stato di degrado del quartiere di Villa Palma.

L’atto è stato illustrato da Francesco Maria Ferranti: “E’ un problema annoso. Strade in dissesto, arbusti che invadono le carreggiate, più di una volta i residenti sono intervenuti con iniziative proprie per sistemare il verde, ma occorre l’intervento del comune. C’è un problema di vivibilità ma anche di sicurezza, si sono avuti incidenti, anche significativi, dovuti allo stato precario delle strade e all’invadenza del verde”. 

Enrico Melasecche ha risposto così: “Situazione complessa, due aspetti verde e bitumazione. Per il verde tutti i pravati sono obbligati a tagliare le siepi che riducono la circolazione pubblica, i vigili devono intervenire, sanzionare chi non pota le siepi e il verde privato. La situazione presenta disagi notevoli. Per quanto riguarda la sede stradale rispetto alla presentazione della interrogazione la situazione è migliorata perché come Comune siamo intervenuti per tappare le buche. Purtroppo la situazione finanziaria dell’Ente non consente di fare altro. Abbiamo messo a punto un piano razionale per la rigenerazione della rete stradale comunale, ma occorrono, nei cinque anni, finanziamenti significativi, i 300 mila euro disponibili nel bilancio di previsione sono del tutto insufficienti”.  

Aggiungi un commento

"Innovare
è inventare il domani
con quello che abbiamo oggi"

Lascia i tuoi dati per essere tra i primi ad avere accesso alla Nuova Versione più Facile da Leggere con Vantaggi e Opportunità esclusivi!

true Cliccando sul pulsante dichiaro implicitamente di avere un’età non inferiore ai 16 anni, nonché di aver letto l’informativa sul trattamento dei dati personali come reperibile alla pagina Policy Privacy di questo sito.
"Innovare
è inventare il domani
con quello che abbiamo oggi"

Grazie per il tuo interesse.
A breve ti invieremo una mail con maggiori informazioni per avere accesso alla nuova versione più facile da leggere con vantaggi e opportunità esclusivi!