Terni, scarafaggi nella cucina dell’ospedale | “Santa Maria” valuta azioni legali

Terni, scarafaggi nella cucina dell’ospedale | “Santa Maria” valuta azioni legali

Regolare la somministrazione dei pasti ai pazienti

share

Dopo la chiusura temporanea della cucina dell’ospedale di Terni, dove è stata riscontrata la presenza di blatte, nella giornata di oggi la somministrazione dei pranzi ai pazienti non ha subito ritardi. Era stato il personale della Usl2 a chiudere i locali cucina per verificare quali fossero le reali condizioni di igiene presenti al momento della preparazione dei pasti.

Tuttavia, dall’azienda ospedaliera fanno sapere che sono ancora in atto controlli interni per verificare che la ditta All Food prepari i pasti “nel pieno rispetto dei parametri previsti dal capitolato speciale d’appalto”.

Non solo. Sempre secondo quanto riferito dal Santa Maria, la Usl2 sta provvedendo ad ulteriori accertamenti, visto che “attraverso la struttura della cucina dell’ospedale la ditta All Food prepara pasti anche per altre strutture sanitarie del territorio”.

“Nel capitolato, infine, è prevista la corretta igiene dei locali della cucina così come la corretta qualità e quantità dei pasti preparaticonclude la nota dell’azienda ospedalierache devono essere serviti nei tempi corretti e tutte queste funzioni sono in carico alla ditta appaltatrice. Sono in corso, quindi, ulteriori indagini, anche con l’ausilio dei legali del Santa Maria di Terni, per individuare possibili azioni di risarcimento da parte dell’azienda ospedaliera in quanto parte lesa in questa vicenda”.

share

Commenti

Stampa