Terni, rissa con bottiglie | Residenti “Siamo ostaggio degli spacciatori”

Terni, rissa con bottiglie | Residenti “Siamo ostaggio degli spacciatori”

Sul posto tre pattuglie della polizia, ragazzo derubato dell’orologio | Residenti scendono in strada e chiedono più sicurezza

share

Ennesimo episodio di violenza tra corso Vecchio e via Mancini, nei pressi di piazza dei Bambini, a Terni: nella tarda serata di domenica si è verificata una rissa con corpi di bottiglia, tra un gruppo di giovani presumibilmente di origine straniera. A dare l’allarme al 113 sono stati i residenti del posto impauriti dalle urla e dai rumori che si sentivano in strada.

Sul posto 3 pattuglie, che hanno raccolto l’identikit delle persone che hanno partecipato alla rissa, che si sono dileguate al momento dell’arrivo della polizia. Ad avere la peggio un ragazzo, che sostiene di essere stato rubato dell’orologio. In strada si è radunato un gruppo di residenti che, esasperati, hanno manifestato il loro malcontento agli agenti, sostenendo di essere ostaggio all’interno delle proprie abitazioni e di aver spesso difficoltà anche nel rientrare la sera dopo cena a causa degli spacciatori presenti in zona. Per questo hanno chiesto un potenziamento dei controlli e la possibilità di installare telecamere in zona.

share

Commenti

Stampa