Terni, M5S chiede accesso agli atti ma sono ‘top secret’ “Verificheremo eventuali abusi”

Terni, M5S chiede accesso agli atti ma sono ‘top secret’ “Verificheremo eventuali abusi”

I pentastellati stringono la morsa sui servizi sociali

share

Il tema dei servizi sociali continua ad essere sotto i riflettori di Palazzo Spada. Dopo la questione del centro per disabili rimasto al freddo, la denuncia del M5S della possibile chiusura dei centri Bambino-Genitore gestita da Don Alessandro sembra che la direzione che fa capo all’assessorato delle Politiche Sociali, ricoperto da Marco Celestino Cecconi (FdI), abbia deciso di rendere ‘top secret’ alcuni documenti.

A riferirlo è il capogruppo del Movimento 5 Stelle, Luca Simonetti, che proprio in questi giorni si è reso conto di non poter visionare atti per quali aveva chiesto accesso.

“Abbiamo formalizzato la richiesta per oltre 10 documenti conferma Simonetti a TO ma abbiamo avuto riscontro solo del numero protocollo, senza avere il contenuto dei testi. Vogliamo approfondire la questione per verificare che non ci siano stati eventuali abusi nel rendere ‘confidenziali’ e ‘secretati’ questi atti”.

share

Commenti

Stampa