Terni invasa dai rifiuti | Dopo la notte bianca si blocca la raccolta - Tuttoggi

Terni invasa dai rifiuti | Dopo la notte bianca si blocca la raccolta

Mirco Diarena

Terni invasa dai rifiuti | Dopo la notte bianca si blocca la raccolta

Le vie "buone" della città colme di scatoloni | Le discariche a cielo aperto spuntano come i funghi
Ven, 16/09/2016 - 11:27

Condividi su:


La notte bianca lascia il segno. Non nelle casse dei commercianti, come qualcuno potrebbe auspicare, ma per le vie del centro storico, invase da carta e cartoni. Quando questa mattina i commercianti hanno sollevato la saracinesca hanno trovato una brutta sorpresa. Adagiati accanto al proprio esercizio commerciale c’erano ancora i cartoni posizionati lì la sera prima. Inzuppati dalla pioggia, i rifiuti hanno fatto bella mostra di sé per tutta la notte fino alla nuova giornata lavorativa. Visto lo stato delle cose qualche negoziante ha provato da solo a disfarsi degli scatoloni ma il deterioramento dei rifiuti, causato dalla pioggia, ha provocato lo sfaldamento e la conseguente dispersione di pezzi di cartone. Dalla A.s.m. assicurano che durante la giornata la raccolta sarà correttamente ripristinata e attribuiscono il disservizio proprio a qualche non precisato problema generatosi durante la notte bianca. Ma al di là dell’invasione dei cartoni il servizio di raccolta rifiuti in questi giorni sta evidenziando numerose criticità. Le oasi ecologiche assumono frequentemente l’aspetto di discariche a cielo aperto. Centro storico o periferia non c’è zona di Terni in cui non si evidenziano problemi.

La situazione è stata denunciata dal Movimento 5 Stelle di Terni che offre la sua voce alle numerose proteste dei cittadini. “Il M5S sta ricevendo segnalazioni da parte di cittadini che denunciano lo stato di totale degrado in cui versano alcune isole ecologiche della città. Così – affermano – abbiamo fatto quello che per ogni assessore all’ambiente sarebbe stato normale fare: un giro per la città per vedere con i propri occhi qual è la situazione, per avere testimonianza diretta di come sta procedendo la raccolta dei rifiuti”.

Il reportage fatto dai grillini mostra impietosamente una Terni in ginocchio: “La situazione è a dir poco drammatica – sostengono i pentastellati – la maggior parte delle isole ecologiche sono delle vere e proprie discariche a cielo aperto. Nell’indifferenza totale dell’Amministrazione i cittadini ternani sono costretti a vivere in una situazione che ha del surreale. Mentre la Giunta è continuamente impegnata a ricomporre i propri pezzi, con un Sindaco che favoleggia di una città viva e vibrante, nelle strade dei nostri quartieri la situazione è al limite del rischio sanitario. Oramai si è palesata sotto gli occhi di tutti la totale inadeguatezza di chi è stato chiamato a gestire a tutti i livelli questo delicato settore. Se da una parte qualcuno potrebbe prendersela con l’inciviltà dei cittadini, d’altra parte non si può non far notare come il servizio di raccolta porta a porta portato avanti in tutta fretta abbia evidenziato delle lacune e dei disservizi enormi fin dalle sue fasi preparatorie. 

Mentre a pochi giorni dall’insediamento della Giunta Raggi – proseguono – si pubblicavano le foto della monnezza che invadeva Roma, a Terni siamo di fronte ad un assoluta emergenza nel quasi totale silenzio delle istituzioni e dei media.
Le immagini parlano da sole. La situazione più grave l’abbiamo trovata in via Di Vittorio dove un cumulo di rifiuti depositati dove era un tempo l’isola ecologica invadeva la carreggiata con il concreto pericolo di provocare incidenti, mentre molte macchine rallentavano per non finire sopra i cumuli ed altri che si fermavano per assistere increduli all’indegno spettacolo. Solo a seguito della nostra richiesta di intervento alla Municipale, con toni decisamente sopra le righe i rifiuti sono stati prelevati e spostati”.

"Innovare
è inventare il domani
con quello che abbiamo oggi"

Lascia i tuoi dati per essere tra i primi ad avere accesso alla Nuova Versione più Facile da Leggere con Vantaggi e Opportunità esclusivi!

true Cliccando sul pulsante dichiaro implicitamente di avere un’età non inferiore ai 16 anni, nonché di aver letto l’informativa sul trattamento dei dati personali come reperibile alla pagina Policy Privacy di questo sito.

"Innovare
è inventare il domani
con quello che abbiamo oggi"

Grazie per il tuo interesse.
A breve ti invieremo una mail con maggiori informazioni per avere accesso alla nuova versione più facile da leggere con vantaggi e opportunità esclusivi!