Terni, cimitero per animali | M5S "Immorale guadagno dei privati su morte animali" - Tuttoggi

Terni, cimitero per animali | M5S “Immorale guadagno dei privati su morte animali”

Luca Biribanti

Terni, cimitero per animali | M5S “Immorale guadagno dei privati su morte animali”

Approvato in Seconda Commissione il progetto del consigliere Filipponi
Mer, 26/09/2018 - 09:50

Condividi su:


Terni, cimitero per animali | M5S “Immorale guadagno dei privati su morte animali”

Nei giorni scorsi in Seconda Commissione è stato portato a termine il lavoro sulla proposta di regolamento del consigliere del Pd Francesco Filipponi, sul cimitero per gli animali da affezione. “Finalmente alla unanimità si licenzia a Terni un atto che ottempera agli obblighi della dgr Umbria 69 del 2005 e ai regolamenti CE e UE” – commenta lo stesso Filipponi – soddisfatto per aver portato a termine un progetto iniziato durante la precedente consiliatura nelll’ambito della giunta Di Girolamo bis.

Dopo un lungo iter burocratico, per definire le competenze spettanti al Comune e quelle spettanti alla Asl, ora di dovrà individuare il gestore di tale struttura che potrà essere un privato o un’associazione che comunque dovranno garantire l’offerta delle fosse e un servizio di cremazione. La struttura potrebbe sorgere su un terreno agricolo di proprietà comunale situato alla Romita.

Sulla vicenda è intervento il gruppo consiliare del M5S che ha espresso forti perplessità riguardo l’affidamento a privati di un luogo di sepoltura per piccoli animali d’affezione ed in merito ha presentato un emendamento per modificare il regolamento affinché sia consentita solo una gestione diretta da parte del comune.

“Riteniamo moralmente inaccettabilesi legge in una notaper un servizio simile la trazione di profitti da parte del privato e abbiamo inoltre sottolineato criticità anche sotto il profilo igienico-sanitario e di salute ambientale. È fondamentale che il cimitero per piccoli animali e l’eventuale impianto di cremazione siano uno solo, per tutti e di tutti. 

L’emendamento che comprendeva anche la proposta di impegnare il gestore a piantare un’essenza arborea nel cimitero per ogni spoglia sepolta è stato clamorosamente respinto da tutti i membri della commissione, con la sola eccezione del consigliere Cecchini che ha abbandonato l’aula al momento del voto, ma verrà riproposto dal M5S durante la prossima discussione in consiglio comunale e auspicando nel buon senso delle persone speriamo nella più ampia convergenza possibile”.


Condividi su:


Aggiungi un commento