Terni, anatroccoli morti a La Passeggiata | Cittadini furiosi "E' uno scempio" - Tuttoggi

Terni, anatroccoli morti a La Passeggiata | Cittadini furiosi “E’ uno scempio”

Luca Biribanti

Terni, anatroccoli morti a La Passeggiata | Cittadini furiosi “E’ uno scempio”

Su 17 nuovi nati circa 10 sono stati trovati privi di vita | Mobilitazione al WWF
Mar, 26/07/2016 - 15:00

Condividi su:


Questa mattina, un gruppo cittadini che passeggiava nel parco La Pasaggiata ha fatto una macabra scoperta nei pressi del laghetto che ha destato sdegno e urtato la sensibilità di molti. Una decina di pulcini di anatroccolo, sui 17 nati in questi giorni, sono stati trovati morti e il laghetto, ripulito da neanche una settimana, di nuovo sporcato da buste di plastica e bottiglie di vetro.

I corpicini degli anatroccoli affioravano privi di vita a pelo d’acqua e un anziano signore, che è solito passeggiare nel parco, ha provveduto a rimuoverli in attesa che gli enti preposti facciano il loro dovere. Uno di questi anatroccoli era intrappolato sotto un grosso masso che costeggia il laghetto; difficile pensare che possa esserci finito da solo, più probabilmente qualcuno potrebbe aver vigliaccamente infierito sul povero piccolo che, fortunatamente è stato raccolto ancora in vita, ma ferito gravemente.

“È una vergogna – dice un cittadino – molti si lamentano del fatto che a volte anziani e bambini tirino delle molliche di pane alle paperelle, ma nessuno si preoccupa di denunciare questo scempio. Abbiamo nascosto gli anatroccoli per non urtare la sensibilità soprattutto dei bambini che sono sempre molto attratti dalla tenerezza dei piccoli animali. Su 17 che ne erano nati, sono rimasti in vita soltanto una decina”.

Nel frattempo è stata allertata l sezione del WWF di Terni e non è escluso che i cittadini possano rivolgersi agli uffici competenti del Comune perché non si ripeta più una situazione simile.

Da tempo si parla di telesorveglianza nel parco, dove, spesso, la notte si verificano situazioni poco civili e al limite della legalità. Prima sono state sfregiate e prese di mira le ‘zuccone’ (le fontanelle e le statue del parco), che a breve dovrebbero trovare nuova vita, poi tavoli, sedie e panchine, in alcuni casi anche i giochi dei bambini, ora gli anatroccoli. Forse qualche telecamere aiuterebbe a tenere più sotto controllo la situazione. Forse.

Aggiungi un commento

"Innovare
è inventare il domani
con quello che abbiamo oggi"

Lascia i tuoi dati per essere tra i primi ad avere accesso alla Nuova Versione più Facile da Leggere con Vantaggi e Opportunità esclusivi!

true Cliccando sul pulsante dichiaro implicitamente di avere un’età non inferiore ai 16 anni, nonché di aver letto l’informativa sul trattamento dei dati personali come reperibile alla pagina Policy Privacy di questo sito.
"Innovare
è inventare il domani
con quello che abbiamo oggi"

Grazie per il tuo interesse.
A breve ti invieremo una mail con maggiori informazioni per avere accesso alla nuova versione più facile da leggere con vantaggi e opportunità esclusivi!