Tenta di togliersi la vita, poliziotti lo salvano in extremis | 50enne tifernate in ospedale

Tenta di togliersi la vita, poliziotti lo salvano in extremis | 50enne tifernate in ospedale

L’uomo era salito su una pianta con una corda al collo e un coltello, l’intervento degli agenti ha evitato il peggio

share

Attimi di tensione, nella tarda mattinata di oggi (mercoledì 29 agosto), nei pressi di un appezzamento di terreno a Città di Castello. La volante del commissariato tifernate, su segnalazione al 113, è infatti intervenuta, vicino al Ristorante Boschetto, per fermare un 50enne tifernate salito sopra una pianta e intenzionato a togliersi la vita con una corda al collo legata ad un ramo. In una mano stringeva anche un grosso coltello da macellaio.

I poliziotti, dopo aver fatto allontanare i presenti, tra cui la moglie, hanno da subito cercato di convincere il 50enne a desistere dal compiere l’insano gesto. Mentre stava arrivando un’altra pattuglia in ausilio, però, l’uomo ha improvvisamente dato un calcio alla scala lasciandosi cadere nel vuoto. Immediatamente gli agenti hanno afferrato il tifernate per tenerlo sollevato, affinché la corda non gli stringesse il collo. Il tutto con non poche difficoltà, visti i vari tentativi dell’uomo, con tanto di coltello alla mano, di allontanare i soccorritori.

Dopo averlo disarmato, gli agenti sono riusciti finalmente a togliergli il cappio dal collo, per poi adagiarlo a terra e assicurargli i soccorsi sanitari. il 50enne dopo l’accaduto, non ha riportato apparenti ferite ma è stato ricoverato, a scopo precauzionale, all’ospedale Santa Maria della Misericordia di Perugia.

share

Commenti

Stampa