TAXI A UN EURO E 50 QUANDO IL MINIMETRO' E' CHIUSO, NUOVI ORARI PER CARICO E SCARICO E CONVENZIONI SIPA PER IL RILANCIO DEL CENTRO - Tuttoggi

TAXI A UN EURO E 50 QUANDO IL MINIMETRO' E' CHIUSO, NUOVI ORARI PER CARICO E SCARICO E CONVENZIONI SIPA PER IL RILANCIO DEL CENTRO

Redazione

TAXI A UN EURO E 50 QUANDO IL MINIMETRO' E' CHIUSO, NUOVI ORARI PER CARICO E SCARICO E CONVENZIONI SIPA PER IL RILANCIO DEL CENTRO

Mer, 13/07/2011 - 16:52

Condividi su:


Modifica degli attuali orari per effettuare le operazioni di carico e scarico delle merci, attivazione sperimentale del servizio di trasporto urbano da Piazza Italia a Pian di Massiano dopo l’orario di chiusura del Minimetrò, con l’attivazione della Convenzione con il Consorzio Tassisti Perugia e approvazione delle proposte formulate dalla Sipa per l’incentivazione all’uso dei parcheggi pubblici: sono queste, in sintesi, le nuove linee che regolano l’accesso al centro storico. Le nuove modalità sono state presentate questa mattina, in una conferenza stampa a Palazzo dei Priori, dal vicesindaco Nilo Arcudi (Decoro urbano) e dagli assessori alla Mobilità Roberto Ciccone e allo Sviluppo Economico e Turismo Giuseppe Lomurno, alla presenza anche di alcuni dei dirigenti che hanno lavorato al documento, Luca Conti (Ufficio di Gabinetto del Sindaco) e Carmen Leombruni (Centro storico).

Sono tre i provvedimenti adottati, inerenti l’accessibilità al centro storico, tutti scaturiti dalla concertazione dell'amministrazione con la “Consulta per il centro storico”, rappresentante la Confcommercio, la Confesercenti e la Cna. Per quanto riguarda l’orario per effettuare le operazioni di carico e scarico delle merci in Piazza Matteotti, Corso Vannucci e Piazza IV Novembre, la nuova fascia di apertura va dalle 6 alle 10 del mattino. Riguardo al parcheggio, è stata presentata una convenzione per i parcheggi a pagamento per le soste brevi, concordata dal comune con Sipa: sarà dunque possibile effettuare uno sconto del 30 per cento sui ticket a valore acquistati dai commercianti del centro storico, i quali, a loro discrezione, potranno cederli ai propri clienti. Per le soste lunghe, sarà invece avviata una tariffa forfettaria di 3 euro per la sosta dalle ore 9 alle ore 20 nelle giornate di domenica presso tutti i parcheggi escluso il Mercato Coperto. Inoltre, per garantire a chi è entrato in centro storico con il minimetrò di poter tornare alla stazione di partenza anche oltre l’orario di chiusura dello stesso, è stata attivata una convenzione con il Consorzio Tassisti Perugia che prevede, in via sperimentale (fino al 31 agosto) dalle ore 21.45 alle 01.00, un servizio navetta da Piazza Italia al parcheggio presso la stazione di partenza del minimetrò a Pian di Massiano, con fermate, solo se richieste, presso le stazioni Minimetrò di Case Bruciate, Fontivegge, Madonna Alta, Cortonese e Pian di Massiano, e al contempo a collaborare nel progetto di rilevazione e monitoraggio. Il servizio di trasporto urbano di persone verrà offerto a tariffa agevolata (1.50 euro a persona) dai tassisti associati alla Ctp.

“Il centro storico di Perugia, contrariamente a quanto affermato da qualche consigliere comunale di un’altra città, non è deserto e questi provvedimenti vanno nella direzione di rafforzare la fruibilità dell’acropoli, di una gestione più razionale dei suoi spazi e delle sue potenzialità”, ha detto Arcudi nella conferenza si stamattina. L’assessore Lomurno ha sottolineato come il provvedimento risponda alla complessità di una città che è fatta di commercianti, residenti, studenti, turisti e che l’atto “è solo l’inizio di un percorso più articolato a tutela del centro storico e della città”. E’ obiettivo comune – hanno detto – creare una città “vissuta, fruibile e attrattiva”, intervenendo non solo sull’acropoli, ma anche “sui suoi borghi e quartieri, Vie, parchi e percorsi fluviali”. L’assessore Ciccone ha precisato, poi, che “i provvedimenti hanno validità di sperimentazione al termine della quale seguirà una verifica sui risultati conseguiti”. Il discorso è poi passato al nuovo regolamento sulla Ztl: “dopo la necessaria fase di partecipazione con tutte le categorie (commercianti, professionisti, residenti, ecc.) predisporremo un documento – ha sostenuto Ciccone – che risponda alla necessità di avere un centro storico “aperto, ma regolato. Un centro storico che sia in linea con le richieste della Comunità europea in tema ambientale”. L’assessore ha sostenuto che porterà una proposta in giunta entro agosto, quindi seguirà la fase partecipativa ed entro la fine dell’anno la delibera dovrà essere approvata e poi discussa in Consiglio comunale. Uno dei principi su cui si baserà la nuova Ztl è che non ci dovranno essere permessi inutili, né privilegi”.

Foto di Stefano Dottori

Aggiungi un commento

"Innovare
è inventare il domani
con quello che abbiamo oggi"

Lascia i tuoi dati per essere tra i primi ad avere accesso alla Nuova Versione più Facile da Leggere con Vantaggi e Opportunità esclusivi!

true Cliccando sul pulsante dichiaro implicitamente di avere un’età non inferiore ai 16 anni, nonché di aver letto l’informativa sul trattamento dei dati personali come reperibile alla pagina Policy Privacy di questo sito.
"Innovare
è inventare il domani
con quello che abbiamo oggi"

Grazie per il tuo interesse.
A breve ti invieremo una mail con maggiori informazioni per avere accesso alla nuova versione più facile da leggere con vantaggi e opportunità esclusivi!