Svastiche sui muri a Salisburgo | Beccati tre studenti perugini

Svastiche sui muri a Salisburgo | Beccati tre studenti perugini

Le scritte inneggiavano al nuovo partito nazionalsocialista | La preoccupazione dell’Anpi


share

Tre italiani imbrattano con delle svastiche un tabellone“. Titolano così alcuni giornali austriaci, riportando la notizia dei tre giovani studenti perugini che a Salisburgo, durante una gita scolastica, hanno disegnato i simboli nazisti su un muro della città, e precisamente su di un tabellone situato all’esterno di un cantiere. La notizia è stata riportata anche dalla stampa umbra. Si tratta di tre ragazzi, a quanto pare tutti e tre maggiorenni, che frequentano il Liceo Classico Mariotti, nel centro della città umbra.

In base ad una prima ricostruzione dell’accaduto, i fatti si sono svolti alla fine di marzo, nella città austriaca di Salisburgo. I tre giovani, nella notte, sarebbero riusciti ad uscire dall’albergo senza essere visti dai professori accompagnatori. Poi il gesto: con delle bombolette avrebbero imbrattato il tabellone, disegnandovi delle svastiche e delle scritte inneggianti al NSDAP, il partito nazionalsocialista tedesco. Un passante, però, li avrebbe visti e denunciati. Sarebbe addirittura circolato un filmato della bravata, poi “sparito” dai social network. A quel punto, la polizia li avrebbe individuati, prelevati dall’albergo, e condotti nel dipartimento di polizia locale, dove li avrebbe trattenuti per alcune ore. Il tutto ha comportato un ritardo, seppur lieve, nel rientro delle classi in gita scolastica. I tre giovani sarebbero stati denunciati anche dall’Interpol e gli sarebbe già stato notificato il divieto di rientrare a Salisburgo. Dal Mariotti, poi, c’è notizia di un probabile procedimento disciplinare nei confronti dei tre giovani, ma il dirigente Maiolo e i professori fanno sapere che tutto dipenderà dalla ricostruzione dei fatti, utile a comprendere le reali responsabilità dei giovani.

La notizia si è dunque diffusa in maniera capillare anche oltralpe: un fatto di cronaca è comparso su diversi siti online, come il nachrichten.at e il Tiroler Tageszeitung Online. Intanto anche l’Anpi di Perugia, venuta a conoscenza del fatto, ha espresso preoccupazione per l’accaduto, preannunciando un’uscita ufficiale con una sua nota.

©Riproduzione riservata

share

Commenti

Stampa