Strage Charlie Hebdo, comunità islamica spoletina condanna l’attentato

Strage Charlie Hebdo, comunità islamica spoletina condanna l’attentato

Il referente Karim Nasir "I criminali che hanno commesso quella strage non hanno nulla a che fare col vero Islam"

share

Una condanna senza se e senza ma quella che la comunità islamica spoletina riserva al brutale attentato di ieri contro la sede del giornale satirico Charlie Hebdo, costata la vita a 12 persone. A parlare è Karim Nasir, referente della comunità, che esprime solidarietà alle famiglie delle vittime ma auspica al tempo stesso che l’Islam non venga scambiato per violenza indiscriminata, perché, ha scritto in un post apparso sul suo profilo facebook, i criminali che hanno commesso l’attentato “non hanno nulla a che vedere col vero Islam”. Ecco il testo integrale della sua nota:

“Noi condanniamo senza riserva questo odioso crimine commesso in Francia come i precedenti nel Mondo da barbari,da selvaggi,da coloro che non hanno nulla a che vedere con il vero Islam (come abbiamo fatto in passato continueremo a farlo) perchè la vita umana è sacra e inviolabile condanniamo il terrorismo che ha sparso tanto sangue innocente di civili in Siria,Iraq o altrove,condanniamo ogni forma di integralismo,fanatismo ,antisemitismo e settarismo ideologico che divide l’uomo dall’uomo, condanniamo ogni forma di discriminazione e di violenza contro gli esseri umani, il vero Islam è innocente rispetto a tutto ciò che fanno i selvaggi e Dio è aldilà di tutto cio che fanno gli uomini”.

share

Commenti

Stampa