Stella Brachelente, bronzo nei 48kg under 20 la Torneo Internazionale di Genova - Tuttoggi

Stella Brachelente, bronzo nei 48kg under 20 la Torneo Internazionale di Genova

Leonardo Perini

Stella Brachelente, bronzo nei 48kg under 20 la Torneo Internazionale di Genova

Un bronzo che le consente di scalare posizioni nella ranking list nazionale
Mar, 28/04/2015 - 20:09

Condividi su:


GENOVA – Il resoconto del Kdk Fratta al Torneo Internazionale Città di Colombo parte dal finale: il sorriso amaro di Stella Brachelente, medaglia di bronzo nella categoria dei 48kg under 20. Il prestigioso piazzamento non soddisfa il club umbertidese che si aspettava di più dalla trasferta di Genova. Brachelente, autrice di una falsa partenza con la Tolu, poi vincitrice a sorpresa della categoria, ha saputo riprendersi dalla sconfitta del primo match conquistando un bronzo che le consente di scalare posizioni nella ranking list nazionale. Con il risultato di domenica ai prossimi campionati italiani under 20 di Bari sarà la testa di serie numero 4, un vantaggio da non sottovalutare in una categoria con almeno quattro pretendenti al titolo e dove una frazione di secondo può fare la differenza fra successo e sconfitta. Meno bene la compagna di squadra Gaia Marchetti che nei 52kg under 16 è stata eliminata al primo turno a causa di due richiami arbitrali. Gaia, non è sembrata inferiore alla sua avversaria che però ha influenzato i giudici con un atteggiamento più aggressivo. Poca fortuna anche per Mattia Marcucci eliminato al primo turno nei 60kg a causa della poca esperienza in appuntamenti di così alto livello tecnico. Solo 11esimo Giacomo Fancello 66kg che dopo un brillante avvio (tre ippon nei primi tre incontri) si è lentamente spento perdendo la semifinale di pool e poi anche i recuperi. Eliminato invece al secondo turno Francesco Caponeri 66kg autore comunque di una prestazione convincente e sempre all’attacco. Di questo passo per Caponeri la conquista dell’ambita cintura nera sembra essere un’impresa tutt’altro che impossibile. I ragazzi umbertidesi, mescolati fra i milleduecento atleti in rappresentanza di dieci Nazioni che hanno preso parte al torneo genovese, nel complesso hanno mostrato ottime potenzialità ma anche la necessità di un confronto più continuo con il judo di alto livello. “Forse – spiega Mirco Diarena, dirigente del club – abbiamo rallentato un po’. In questo sport non ci si può mai sedere a riprendere il fiato. In questo momento non potevamo pretendere di più, ma sono sicuro che entro la fine della stagione sapremo riscattarci. Da oggi fino a dicembre concorreremo per il Campionato Italiano under 20, assoluto e per la Coppa Italia. Saremo impegnati anche nei Campionati Universitari e soprattutto in Coppa Europa dove ci attendiamo nuove medaglie da Nicola Becchetti, da due mesi lontano dalle gare a causa di un infortunio”.


Condividi su:


Aggiungi un commento

"Innovare
è inventare il domani
con quello che abbiamo oggi"

Lascia i tuoi dati per essere tra i primi ad avere accesso alla Nuova Versione più Facile da Leggere con Vantaggi e Opportunità esclusivi!

true Cliccando sul pulsante dichiaro implicitamente di avere un’età non inferiore ai 16 anni, nonché di aver letto l’informativa sul trattamento dei dati personali come reperibile alla pagina Policy Privacy di questo sito.

"Innovare
è inventare il domani
con quello che abbiamo oggi"

Grazie per il tuo interesse.
A breve ti invieremo una mail con maggiori informazioni per avere accesso alla nuova versione più facile da leggere con vantaggi e opportunità esclusivi!