Stacca orecchio fidanzata con un morso, giovedì si decide sulla scarcerazione

Stacca orecchio fidanzata con un morso, giovedì si decide sulla scarcerazione

Il giovane eugubino aveva staccato un pezzo d’orecchio alla ragazza in un locale a Cattolica | Per il legale non sussistono motivi per la carcerazione preventiva

share

Sarà discussa giovedì prossimo (6 dicembre) la richiesta di scarcerazione presentata dall’avvocato del 31enne eugubino, arrestato dai carabinieri per aver strappato con un morso un pezzo di orecchio alla fidanzata. La lite, culminata con l’aggressione, era avvenuta a Cattolica, dove la coppia si era recata per trascorrere la serata, proprio nel giorno in cui si celebravano le donne vittime di violenza.

L’avvocato del giovane, Ubaldo Minelli, ha presentato l’istanza di scarcerazione ritenendo che non sussistano i motivi per confermare la permanenza in carcere, anche perché il suo assistito, durante l’udienza di convalida dell’arresto, si era difeso affermando di non voler fare del male alla ragazza.

Dopo l’aggressione, il giovane si era dato alla fuga, ma è stato presto rintracciato dai carabinieri, sulla base della descrizione che la donna, pur sanguinante e sotto choc, era riuscita a fornire ai militari che l’avevano soccorsa.

La giovane, pur ferita, dopo aver ricevuto le prime medicazioni all’ospedale di Riccione, ha scelto di ritornare in Umbria. Ed all’ospedale di Assisi è stata sottoposta ad un intervento di ricostruzione dell’orecchio, tranciato con il morso.

share

Commenti

Stampa