Spoleto, task force del Comune contro gli abusi edilizi – Partono i controlli a campione - Tuttoggi

Spoleto, task force del Comune contro gli abusi edilizi – Partono i controlli a campione

Redazione

Spoleto, task force del Comune contro gli abusi edilizi – Partono i controlli a campione

Mer, 05/12/2012 - 22:04

Condividi su:


Spoleto, task force del Comune contro gli abusi edilizi – Partono i controlli a campione

(Jac. Bru.) – Prevenire è meglio che curare, recitava un famoso spot televisivo degli anni ’90. Ecco perché la commissione per i controlli a campione in materia edilizia del Comune di Spoleto ha provveduto stamani al sorteggio dei titoli abilitativi che nei prossimi mesi verranno sottoposti a verifica. I controlli andranno a ritroso fino al 2005 e riguarderanno nello specifico la regolarità della SCIA (segnalazione certificata di inizio attività), della CIL (comunicazione di inizio lavori) e del permesso a costruire. La tranche inaugurata oggi è relativa al periodo 2005-2010, e si concentrerà esclusivamente su SCIA e permesso a costruire (poiché la CIL è divenuta obbligatoria solo nel 2011). Sarà verificata la conformità alla legge di 285 pratiche edilizie, sorteggiate su un totale di 1426. L’80% delle verifiche riguarderà la SCIA, il restante 20% i permessi a costruire.

Seconda fase – Esaurita questa prima fase di accertamenti, la commissione tornerà a riunirsi due volte, prima per analizzare le pratiche del 2011, e poi per controllare i titoli abilitativi rilasciati nell’anno in corso. In queste circostanze sarà affrontato anche il discorso relativo alla CIL, con conseguente modifica delle percentuali dei controlli (40% sulla SCIA, 40% sulla CIL, 20% sui permessi a costruire).

La lista dei 100 – Al sorteggio di oggi ha assistito anche il Procuratore della Repubblica di Spoleto Gianfranco Riggio, che ha sottolineato quanto il contrasto al fenomeno dell’abusivismo edilizio sia importante, in particolar modo in un territorio come quello spoletino tra i più belli d’Italia. Nel solo Comune di Spoleto sono un centinaio gli abusi acclarati per cui è stata già avanzata l’istanza di demolizione, tutti iscritti in un’apposita lista. Alcuni proprietari hanno sanato la propria posizione, altri, invece, non hanno ancora demolito i manufatti incriminati. Per questo, ha sottolineato l’assessore alle politiche edilizie Juri Cerasini, è stata firmata nei giorni scorsi una convenzione con una ditta di demolizioni. Le spese saranno inizialmente sostenute dal Comune, che poi si farà rimborsare dai proprietari.

Chi c’è nella commissione – Nel rispetto del principio di pari opportunità, la commissione per i controlli a campione è composta da Vincenzo Russo, dirigente comandante polizia municipale e vicesegretario generale con funzioni di presidente; Giulio Crivelli, responsabile posizione organizzativa servizio rilascio pratiche edilizie e servizi e procedure catastali (SUE) della direzione pianificazione ed uso del territorio (PUT); Paolo Gentili, responsabile posizione organizzativa servizio attività produttive e commissione pubblico spettacolo (SUAP) della direzione pianificazione ed uso del territorio (PUT); Remo Trabalza, responsabile nucleo controllo del territorio della polizia municipale; Noemi Cardoni, funzionario del nucleo di vigilanza edilizia della polizia municipale. Le funzioni di segretario verbalizzante sono assegnate a Paola Rossi, funzionario del nucleo di vigilanza edilizia.

Riproduzione riservata ©


Condividi su:


Aggiungi un commento