Spoleto piange la morte del dottor Massimo Zuccaccia - Tuttoggi

Spoleto piange la morte del dottor Massimo Zuccaccia

Sara Fratepietro

Spoleto piange la morte del dottor Massimo Zuccaccia

Mer, 29/12/2021 - 08:58

Condividi su:


Lo stimato ematologo, direttore sanitario dell'Avis di Spoleto, si è spento nella notte

La città di Spoleto piange la morte del dottor Massimo Zuccaccia. Lo stimato medico ematologo, che da qualche tempo era malato, si è spento nella notte. Aveva 73 anni. A dare l’annuncio della sua scomparsa è stata la sua famiglia attraverso i social network.

“Amici, il nostro papà vi dà la Buonanotte. Si è addormentato fra i baci e le carezze dei Suoi Amatissimi ed Innamoratissimi figli. Non dimenticate la Sua Generosità ed il Suo Spirito Meraviglioso. Buona notte, nostro Grande, Generoso Papà, nostro Immenso Amore; che sia fulgida di luce buona, che soddisfi le tue insaziabili curiosità, che ti sorprenda di ogni Salute, Energia, Serenità e Bene. Con infinito Amore per sempre e per sempre Grazie del tanto, tutto che ci hai donato, te stesso sopra a tutto. M. Letizia, Francesco Zuccaccia ed Angela Canolla”. Questo il triste annuncio fatto dai figli e dalla moglie, con cui era sposato da oltre 50 anni.

Medico attento e disponibile, dopo la pensione il dottor Massimo Zuccaccia si era messo a servizio della città a tempo pieno attraverso il suo impegno nell’Avis. Come responsabile sanitario dell’associazione di donatori di sangue ma anche eseguendo gratuitamente prestazioni mediche agli indigenti.

Noto anche il suo impegno in politica, nel centrosinistra. A fine anni ’90 era stato consigliere comunale sotto la sindacatura Laureti, nel gruppo Pds. Era quindi stato accanto all’ex sindaco Massimo Brunini, come suo consigliere sanitario. Nel 2014 si era nuovamente candidato, nella lista “Prima Spoleto Sì”, a sostegno di Dante Andrea Rossi. Di recente aveva ricordato sui social l’occasione sprecata nel 2000 di realizzare un polo di ricerca sull’oncologia a Monteluco, progetto per il quale si era battuto in prima persona. Negli ultimi mesi era anche intervenuto più volte – con prese di posizione fuori dal coro – sul tema del futuro dell’ospedale di Spoleto, dove aveva lavorato a partire dal 1985, fino alla pensione.

Tantissimi gli attestati di cordoglio che stanno giungendo in queste ore ai familiari di Massimo Zuccaccia. Anche l’intera redazione di Tuttoggi.info si stringe al dolore della moglie e dei figli.

La camera ardente sarà allestita dalle 15 di oggi nella Casa funeraria Arof, a Santo Chiodo. I funerali si terranno giovedì 30 dicembre alle ore 15 nella chiesa di San Brizio.

I messaggi di cordoglio

La notizia della morte del Dottor Zuccaccia ci lascia profondamente addolorati. Una persona importante per il territorio spoletino, stimato ematologo e dopo la pensione direttore sanitario dell’Avis di Spoleto. Noto il suo impegno anche in politica, prima come consigliere comunale alla fine degli anni ’90 e poi come uno dei propositori alla realizzazione del polo di ricerca sull’oncologia a Monteluco. Spoleto perde un altro uomo importante della sua vita cittadina, alla famiglia giungano le nostre più sentire condoglianza”. Così in una nota il coordinamento comunale di Fratelli d’Italia di Spoleto.

Articolo correlato:

Massimo Zuccaccia è andato via | Due o tre cose che so di lui

"Innovare
è inventare il domani
con quello che abbiamo oggi"

Lascia i tuoi dati per essere tra i primi ad avere accesso alla Nuova Versione più Facile da Leggere con Vantaggi e Opportunità esclusivi!

true Cliccando sul pulsante dichiaro implicitamente di avere un’età non inferiore ai 16 anni, nonché di aver letto l’informativa sul trattamento dei dati personali come reperibile alla pagina Policy Privacy di questo sito.
"Innovare
è inventare il domani
con quello che abbiamo oggi"

Grazie per il tuo interesse.
A breve ti invieremo una mail con maggiori informazioni per avere accesso alla nuova versione più facile da leggere con vantaggi e opportunità esclusivi!