Spoleto, a Palazzaccio di Strettura arriva "Borghi di Birra" - Tuttoggi

Spoleto, a Palazzaccio di Strettura arriva “Borghi di Birra”

Redazione

Spoleto, a Palazzaccio di Strettura arriva “Borghi di Birra”

La birra artigianale migliore e food di qualità rigorosamente “a chilometro zero” in un borgo incantato
Dom, 23/07/2017 - 09:56

Condividi su:


La birra artigianale migliore e food di qualità rigorosamente “a chilometro zero” in un borgo incantato: sono questi gli ingredienti principali di Borghi di Birra, il Festival che si terrà a Palazzaccio di Strettura (Castrum resort) dal 27 al 30 luglio 2017.
Quattro giorni a ingresso libero tra degustazioni, corsi, musica e buon cibo, nella cornice unica di un borgo suggestivo e tutto da scoprire.

LA FORMULA

L’evento – organizzato dall’Associazione Umbria Lab in collaborazione con Logica Solution – si aprirà giovedì sera con una cena degustazione unica e andrà avanti fino alla domenica. Ogni giorno i birrifici e i locali presenti, veri fiori all’occhiello del centro Italia e non solo, presenteranno le birre migliori da accompagnare ai piatti a km zero e di assoluta qualità e offriranno le loro specialità per tutta la durata del festival (https://borghidibirra.it/).

Oltre alla cena (su prenotazione, con posti limitati e che può essere acquistata qui: https://borghidibirra.it/prodotto/cena-giovedi-27-luglio), in vari punti del castello saranno dislocate le casse che cambieranno le “monete del borgo” con le quali potranno essere acquistati piatti e birre a scelta da ciascun espositore e che si consumeranno liberamente, ammirando il suggestivo panorama o a bordo piscina in totale relax.

IL PROGRAMMA

Giovedì 27 luglio
Ore 20.30
Cena del Birraiolo
Birre artigianali e Food a km zero
Cena di Degustazione su prenotazione
https://borghidibirra.it/prodotto/cena-giovedi-27-luglio/

Venerdì 28 luglio
Orario: 16.00-01.00

Ore 16.00
Apertura

Ore 18.45
“Conoscere la birra”
Corso base con degustazione guidata dal mastro birraio Riccardo Antonelli per conoscere la birra artigianale: come nasce, le caratteristiche, come degustarla al meglio.
Quota partecipativa 12 euro – durata 1 ora
(info sul sito oppure info@borghidibirra.it)

Dalle ore 20.30
Musica e dj set

Sabato 29 luglio
Orario: 11.00-01.00

Ore 11.00
Apertura

Dalle ore 12.00 in poi
Degustazioni libere per il borgo, con food a km zero e birre artigianali
Possibilità di ingresso in piscina (ingresso limitato, fino a esaurimento posti)

Ore 18.45
“Conoscere la birra”
Corso avanzato con degustazione guidata dal mastro birraio Riccardo Antonelli per conoscere la birra artigianale: tipologie e abbinamenti.
Quota partecipativa 12 euro – durata 1 ora
(info sul sito oppure info@borghidibirra.it)

Dalle ore 20.30
Musica e dj set

Domenica 30 luglio
Orario: 11.00-01.00

Ore 11.00
Apertura

Dalle ore 12.00 in poi
Degustazioni libere per il borgo, con food a km zero e birre artigianali
Possibilità di ingresso in piscina (ingresso limitato, fino a esaurimento posti)

Dalle ore 15.00
Musica e dj set

INGRESSO LIBERO

LA CENA DEL BIRRAIOLO

Giovedì 27 luglio, apertura del festival con un evento nell’evento: La Cena del Birraiolo (per un numero limitato di partecipanti, può essere acquistata qui: https://borghidibirra.it/prodotto/cena-giovedi-27-luglio/), una degustazione di piatti e birre guidata dallo chef SIMONE CELESTI (Docente presso l’Università dei Sapori) e dal Mastro Birraio Riccardo Antonelli, alla scoperta di sapori e abbinamenti sorprendenti.
Ecco il menu:

Antipasto
Tris di fiori di zucca fritti (classico, glassato al balsamico tradizionale,
pastellato in erbe aromatiche)
Primo
Ciriola cacio e fava cottora con coriandoli di guanciale
Secondo
Scottadito d’agnello (prevista alternativa vegetariana)
Dessert
Bavarese al cioccolato extra dark con frutti rossi

Ciascuna portata sarà abbinata a una birra artigianale

I CORSI PER CONOSCERE LA BIRRA

Venerdì 28 e sabato 29 Borghi di Birra – insieme al Mastro Birraio Riccardo Antonelli – propone 2 corsi di avvicinamento alla birra (della durata di un’ora ciascuno), uno base per conoscere la birra artigianale, i suoi ingredienti, le caratteristiche salienti e il processo di lavorazione e uno avanzato per conoscerne le modalità di consumo e di abbinamento ai principali piatti. Per bere e gustare in modo consapevole!
(info sul sito oppure info@borghidibirra.it)

BIRRIFICI, LOCALI E FOOD

Un weekend di divertimento e relax, dove a farla da protagonista saranno le birre artigianali più buone e il cibo di qualità delle nostre terre.
Ecco le aziende presenti:

Birrifici e locali
Food
Birrificio Amerino
Da Scardone
Lab Streetbar
La Maga
Birre MacCardi
Officina del Gustus
Birra Magester
Pane Vino e Arrosticino
Rebel’s Microbrewery

Roba da Malti

LA LOCATION

Borghi di Birra ha un obiettivo preciso: valorizzare le eccellenze italiane. E le eccellenze del nostro Paese sono i territori, i borghi, le piccole e grandi città che affondano le radici nella storia (ma spesso nella preistoria!) e si nutrono ancora delle meraviglie che siamo riusciti a creare e ad avere in dono dalla natura, regalandoci ancora oggi arte, tradizioni e sorprese… in una parola: emozione pura!
Quale modo migliore allora, per far conoscere e vivere al meglio questi luoghi incantati, che associarli alla produzione artigianale di cui sono ricchi? L’Italia negli ultimi anni, grazie al lavoro di tante piccole aziende, ha visto nascere tanti birrifici e microbirrifici artigianali; una vera fucina di gusto, ricerca e qualità.
Un patrimonio tutto da scoprire!

Per questa tappa del nostro viaggio abbiamo scelto l’Umbria, la regione verde nel cuore dell’Italia che di recente ha conosciuto anche la paura del terremoto ma che, con la tenacia e l’orgoglio che contraddistinguono la sua gente, sta ormai superando, mantenendo intatta la voglia di far conoscere le proprie bellezze…

Castello di Palazzaccio – Strettura di Spoleto (PG)
L’affascinante location scelta per questa edizione di Borghi di Birra è il castello di Strettura, in località Palazzaccio, provincia di Terni.
Attualmente trasformato in bellissimo resort, il castello nasce sulle rovine di un castrum romano che veniva impiegato durante la realizzazione della via Flaminia.

Ubicato tra Spoleto e Terni, il castello fu teatro di vicende storiche che videro Strettura come fermata della Posta Pontificia (per il cambio dei cavalli) e punto cruciale nell’unione tra lo Stato Pontificio con il Gran Ducato di Toscana

Aggiungi un commento

"Innovare
è inventare il domani
con quello che abbiamo oggi"

Lascia i tuoi dati per essere tra i primi ad avere accesso alla Nuova Versione più Facile da Leggere con Vantaggi e Opportunità esclusivi!

true Cliccando sul pulsante dichiaro implicitamente di avere un’età non inferiore ai 16 anni, nonché di aver letto l’informativa sul trattamento dei dati personali come reperibile alla pagina Policy Privacy di questo sito.

"Innovare
è inventare il domani
con quello che abbiamo oggi"

Grazie per il tuo interesse.
A breve ti invieremo una mail con maggiori informazioni per avere accesso alla nuova versione più facile da leggere con vantaggi e opportunità esclusivi!