Spoleto Jazz Festival, arriva la straordinaria novità dei “Dock in Absolute”

Spoleto Jazz Festival, arriva la straordinaria novità dei “Dock in Absolute”

In anteprima italiana ed esclusiva il concerto di uno dei gruppi di crossover musicale più originali del momento, targato Visioninmusica

share

Secondo appuntamento con Spoleto Jazz Festival, organizzato dall’Associazione Visioninmusica e diretto da Silvia Alunni. Venerdì 18 ottobre al Teatro Caio Melisso di Spoleto avrà luogo in anteprima italiana ed esclusiva il concerto di uno dei gruppi di crossover musicale più originali del momento: i Dock in Absolute, composti da Jean-Philippe Koch al pianoforte, David Kintzinger al basso e Michel Mootz alla batteria.

Sulle pagine del prestigioso magazine “Downbeat”, Bobby Reed ha scritto di loro: “l’irresistibile fascino dei Dock In Absolute deriva da un insieme di fattori: il nome un po’ eccentrico che si sono dati, un’insolita base artistica in Lussemburgo e un’estetica musicale incentrata su intense melodie. Accanto a questi elementi, vanno sicuramente aggiunti il loro carisma e il loro talento, in grado di dare nuova linfa vitale ad una formazione storica come il trio jazz (piano, basso e batteria) che sembrava aver ormai esaurito le sue possibilità espressive”.

La formazione interpreterà dal vivo sul palco il suo secondo album discografico, “Unlikely”, uscito per l’etichetta CAM JAZZ.

Jean-Philippe Koch, David Kintziger e Michel Mootz si sono formati presso alcune delle più rinomate accademie musicali: il Berklee College of Music di Boston, la Codarts University of Arts di Rotterdam, la Hochschule für Musik di Saarbrücken e il Royal Conservatoire di Liegi. La loro comune passione per una musica senza vincoli e senza frontiere li ha portati a combinare stili differenti di progressive jazz, musica classica e rock.

La loro musica è vibrante, ricca di energia e modulazioni: l’atmosfera dei loro brani varia dal lirico al travolgente, dal virtuosistico al drammatico, dal pacato al risoluto, grazie ad un’infinita combinazione di cellule melodiche, alcune delle quali dalla struttura davvero ipnotica e ad un’amplissima gamma di toni e di dinamiche anche nella parte ritmica.

I Dock in Absolute si sono esibiti nei maggiori festival internazionali: Tokyo Jazz Festival, Hong Kong International Jazz Festival, Edinburgh Jazz Festival, Liverpool Jazz Festival, Paris Jazz Festival à la Cité, Ottawa Jazz Festival, Brussels Jazz Marathon, Stuttgart Musikfest,  Südtirol Jazz Festival, Aglan Jazz Festival, Sibiu Jazz Festival, Jazzit Fest Torino, Jazz Bez Festival, Ploiesti Hot Jazz Summit, Shenzhen Fringe Festival, Jazz In July Singapore, 9Gates Festival, Blues’n Jazz Rallye, B Flat Berlin, Like A Jazz Machine Festival, Luxembourg Jazz Meeting e molti altri.

 

DOCK IN ABSOLUTE
UNLIKELY

JEAN-PHILIPPE KOCH • pianoforte
DAVID KINTZINGER • basso
MICHEL MOOTZ • batteria

 

share

Commenti

Stampa