Spoleto, giornata di studio sulla pianificazione della mobilità sostenibile.

Spoleto, giornata di studio sulla pianificazione della mobilità sostenibile.

L’esempio della mobilità alternativa nella città del Festival, 28 aprile al Complesso di San Nicolò dalle ore 9

share

L’Istituto Nazionale di Urbanistica (Sezione Umbria) in collaborazione con il Comune di Spoleto ha organizzato un seminario di studio sulla pianificazione della mobilità sostenibile. La giornata di studio, patrocinata dalla Regione Umbria, dal Dipartimento di Ingegneria dell’Università degli studi di Perugia, dagli Ordini e Collegi professionali degli Architetti, Ingegneri, Geometri e Periti Industriali della Provincia di Perugia, è in programma venerdì 28 aprile 2017 al Complesso Monumentale di San Nicolò dalle ore 9 alle ore 16.

Il secondo seminario di studio, che segue il primo appuntamento svolto lo scorso 10 febbraio 2017, i cui risultati sono consultabili sul sito dell’INU Umbria (www.inu.umbria.it), ha l’obiettivo di approfondire alcuni strumenti, esperienze, casi di studio già praticati in alcune città, che integrino in sinergia con i PUMS una serie di azioni e strategie volte al miglioramento della qualità della vita in ambiente urbano.

Si proverà ad indagare casi ed esperienze aventi sullo sfondo il paradigma di una città smart da adattare ai diversi contesti italiani, dove nella maggior parte dei casi sembra più pertinente il paradigma dello smart land e tutti orientati ad una sempre crescente attenzione al coinvolgimento delle comunità locali, quali destinatarie di dette strategie e azioni, nella ormai condivisa concezione della smart comunity.

In questo senso il seminario proporrà una cornice generale in cui inserire una serie di casi praticati in diversi contesti, compreso quello umbro, dove si integrano politiche urbane sui trasporti, sull’energia, sull’abbattimento della CO2 nelle città, sulla progettazione partecipata di spazi e percorsi pubblici, sulla visione territoriale della pianificazione della mobilità sostenibile nel rapporto alle aree interne del paese. I casi che verranno presentati sono in tal senso orientati a indagare il rapporto e la sinergia tra pianificazione urbana della mobilità sostenibile (PUMS) con la pianificazione di azione per l’energia sostenibile (PAES) entrambi orientati ad una migliore qualità dell’aria in ambiente urbano; il rapporto tra PUMS e progettazione partecipata di spazi e percorsi pubblici; la visione territoriale della pianificazione della mobilità sostenibile con particolare riferimento alle aree interne del paese; casi e prospettive in ambiente europeo della integrazione tra strumenti quali il PUMS e il PAES.

In questa cornice di temi e contenuti il secondo seminario intende fornire ulteriori strumenti per le Amministrazioni umbre che si stanno cimentando e che potrebbero impegnarsi su tali tematiche e che nel tempo hanno praticato esperienze di mobilità sostenibile.

Sarà anche l’occasione per visitare, a partire dalle ore 15, il sistema di mobilità meccanizzato della città di Spoleto che merita di essere conosciuto e studiato.

IL PROGRAMMA
Ore 9:00 Saluti istituzionali
Fabrizio Cardarelli, Sindaco del Comune di Spoleto
Vincenza Campagnani, Assessore all’Ambiente, Viabilità e Traffico, Trasporto e Mobilità Alternativa e Sicurezza Urbana
Giuseppe Chianella, Assessore Regione Umbria a Infrastrutture, trasporti e mobilità urbana
Paolo Vinti, Presidente Ordine degli architetti P.P.C. della Provincia di Perugia
Gianluca Spoletini, Vice Presidente dell’Ordine degli Ingegneri della Provincia di Perugia
Ezio Viola, Rappresentante del collegio dei geometri di Perugia
Ore 10:00 Relazioni di inquadramento
Territori accessibili, nuovi standard e partecipazione
Alessandro Bruni, Presidente Istituto Nazionale di Urbanistica Sezione Umbria
Dalla smart city alla smart land. Idee e proposte per la riqualificazione delle aree colpite dal sisma
Paolo Verducci, Direttore del Master “Progettare smart cities”, Dipartimento di Ingegneria dell’Università degli Studi di Perugia
L’accessibilità’ delle aree interne: fabbisogni di mobilità e possibili azioni
Angelo Luongo, Consulente Invitalia per il settore mobilità nel progetto Strategia Nazionale Aree Interne
“Città senz’auto 2.0”
Fabio Ciuffini, Ingegnere
Agenda Urbana, volano per la Mobilità sostenibile. Lo stato della coprogettazione tra Regione e comuni umbri coinvolti
Maurizio Angelici, Dirigente Servizio Infrastrutture per la mobilità e politiche del trasporto pubblico della
Regione Umbria
Azioni per la mobilità sostenibile in Umbria e l’impatto sulla qualità dell’aria
Diego Zurli, Direzione Regionale Governo del Territorio e Paesaggio, Protezione civile, Infrastrutture e Mobilità
11:00 Casi ed esperienze
La sinergia tra Piani Urbani per la Mobilità Sostenibile (PUMS) e Piani di Azione per l’Energia Sostenibile (PAES)
Luca Mercatelli, Responsabile AREA science park, Trieste
Le esperienze di pianificazione e progettazione della mobilità sostenibile
Tito Berti Nulli, Sintagma Società di Ingegneria
“Spoleto città senz’auto, ovvero città aperta all’uomo”. Il sistema di mobilità alternativa della città di Spoleto
Massimo Coccetta, Dirigente a Polizia Municipale e Viabilità, Trasporti e Mobilità, Comune di Spoleto
PUMS: partecipazione per la riqualificazione delle strade, sicurezza e qualità urbana
Gastone Baronio, Servizio mobilità Comune di Cesena
Il progetto partecipato per il parco fluviale del Tessino come infrastruttura verde di connessione tra la Spoleto-Norcia e la Spoleto-Assisi
Valeria Silvi, Urban center di Spoleto – OFARCH, Officina d’Architettura
Il Piano Urbano della Mobilità Sostenibile del Comune di Gubbio_Work in progress: la visione di città e il processo partecipativo
Luigi Stagni, Marco Stagni, Lorenza dell’Erba SISPLAN Bologna_Filena di Tommaso LA PETITA DIMENSIÒ
Barcellona_consulenti per il PUMS di Gubbio
Terni-Narni Smart Land – Ambiente Territorio e mobilità sostenibile
Walter Giammari,Mobility management Comune di Terni

Ore 14:00 Buffet

Ore 15:00 Visita guidata al sistema di mobilità alternativa di Spoleto

share

Commenti

Stampa