Spoleto, cambio al vertice al carcere di Maiano

Spoleto, cambio al vertice al carcere di Maiano

Il direttore del carcere spoletino Luca Sardella trasferito a quello di Terni, al suo posto arriva il dottor Giuseppe Mazzini. Il benvenuto dell’Osapp

share

Cambio al vertice del carcere di Maiano. Il dottor Luca Sardella, finora direttore della casa di reclusione di Spoleto nonché di quella di Orvieto, va infatti a dirigere la casa circondariale di Sabbione di Terni. Al suo posto arriva il dottor Giuseppe Mazzini, dirigente dell’amministrazione penitenziaria.

A renderlo noto è il vice segretario regionale del sindacato Osapp, Roberto Filippi. “Al dottor Sardella – evidenzia – va tutto il nostro affetto e la stima per il grande lavoro svolto in questi anni. Ha migliorato, in sinergia con il comandante Marco Piersigilli ed il personale di polizia tutto, la sicurezza dell’istituto e delle persone che ci lavorano, le condizioni di vita della popolazione detenuta e ha portato molteplici migliorie alla struttura… davvero gli auguri più affettuosi per il nuovo incarico”.

“Arriva – prosegue Filippi – il dirigente dell’Amministrazione penitenziaria dottor Giuseppe Mazzini, dirigente di grande esperienza che ha ricoperto per anni anche incarichi superiori e che arriva dal Provveditorato della Toscana – Umbria. Un dirigente che ha avuto in più occasioni modo di farsi conoscere dal personale di Spoleto distinguendosi, oltre che per la grande professionalità, per la sua umiltà e sensibilità. Certamente non gli faremo mancare il nostro supporto, già nel dover affrontare le problematiche relative alla carenza di personale di polizia penitenziaria dovuto ai tagli delle piante organiche della legge Madia, abbinata alle molteplici tipologie di detenuti presenti alla Casa di Reclusione di Spoleto”.

share

Commenti

Stampa