Spoletino a processo per maltrattamenti e violenza sessuale - Per la difesa era incapace di intendere e volere - Tuttoggi

Spoletino a processo per maltrattamenti e violenza sessuale – Per la difesa era incapace di intendere e volere

Redazione

Spoletino a processo per maltrattamenti e violenza sessuale – Per la difesa era incapace di intendere e volere

Gio, 11/04/2013 - 23:34

Condividi su:


E’ tornato in aula stamattina, di fronte al collegio penale composto dai giudici Bellina (presidente), Roscini e Laudenzi (a latere), il processo penale a carico di un 60enne spoletino accusato di aver reiteratamente insultato, vessato e aggredito fisicamente gli anziani genitori, spesso per futili motivi, e di aver tentato di abusare sessualmente della badante dei due.

Chiara la linea della difesa – L’imputato è difeso dall’avvocato Salvatore Finocchi del foro di Spoleto, che ha chiesto il non luogo a procedere puntando sulla sua presunta totale incapacità di intendere e volere, che sarebbe dimostrata da una perizia psichiatrica, un certificato dell’Asl n. 3 e una relazione del Centro di Salute Mentale di Spoleto. Oltre a questo, la difesa sostiene che l’uomo non sia attualmente nelle condizioni di presenziare al processo. Il collegio ha però rigettato la richiesta, poiché al momento in cui furono commessi i fatti non risulta che l’imputato fosse del tutto incapace di intendere e volere. La perizia a cui si fa riferimento, inoltre, è stata redatta nel 1985, ben venti anni prima dei primi episodi di violenza che avrebbe commesso. La sua capacità di intendere e volere potrebbe si essere scemata, ma non necessariamente del tutto azzerata.

Nuova perizia – Allo stesso tempo però, i giudici hanno condiviso i dubbi della difesa sulle attuali possibilità dell’imputato di presenziare al processo in corso. Per questo è stato nominato un consulente che avrà il compito di redigere una nuova perizia psichiatrica. Si tratta del dottor Franco Simonucci di Perugia. Il suo giuramento è previsto nel corso della prossima udienza, fissata per il 13 giugno 2013. (Jac. Bru.)

Riproduzione riservata ©

Aggiungi un commento

"Innovare
è inventare il domani
con quello che abbiamo oggi"

Lascia i tuoi dati per essere tra i primi ad avere accesso alla Nuova Versione più Facile da Leggere con Vantaggi e Opportunità esclusivi!

true Cliccando sul pulsante dichiaro implicitamente di avere un’età non inferiore ai 16 anni, nonché di aver letto l’informativa sul trattamento dei dati personali come reperibile alla pagina Policy Privacy di questo sito.

"Innovare
è inventare il domani
con quello che abbiamo oggi"

Grazie per il tuo interesse.
A breve ti invieremo una mail con maggiori informazioni per avere accesso alla nuova versione più facile da leggere con vantaggi e opportunità esclusivi!