"Sogno di lavorare con la Juventus" la storia di Silvio Bogliari, esperto di diritto sportivo a livello internazionale - Tuttoggi

“Sogno di lavorare con la Juventus” la storia di Silvio Bogliari, esperto di diritto sportivo a livello internazionale

Redazione

“Sogno di lavorare con la Juventus” la storia di Silvio Bogliari, esperto di diritto sportivo a livello internazionale

Il 28enne tifernate ricevuto in Comune dall'assessore Massetti, attualmente si fa le “ossa” nel prestigioso studio legale Baker Mckenzie di Madrid ed offre assistenza ad atleti, club e direttori sportivi
Mar, 11/09/2018 - 13:47

Condividi su:


Accarezza il sogno di lavorare per la Juventus nel settore giuridico: nel frattempo si fa le “ossa” nel prestigioso studio legale Baker Mckenzie di Madrid ed offre assistenza ad atleti, club e direttori sportivi, sia a livello nazionale che internazionale. Ha le idee chiare sul proprio futuro e tira dritto verso il coronamento del sogno della vita il tifernate Silvio Bogliari, 28 anni, specialista in diritto sportivo, laureato in giurisprudenza all’Università degli Studi di Perugia: parla correttamente inglese, spagnolo e portoghese e a livello basico tedesco e francese.

Una bella storia la sua, comune a tanti coetanei che cercano in tutti i modi di realizzare un progetto a prima vista impossibile: “Negli ultimi mesi ho iniziato a lavorare anche come procuratore sportivo. La mia vita – dice – è sempre stata legata allo sport: ho iniziato con il nuoto a 3 anni, per poi passare alla pallavolo. Mia madre cercò di farmi appassionare al basket, ma io il pallone lo tenevo sempre tra i piedi. Ho iniziato a giocare nelle giovanili del Città di Castello Calcio, con Giancarlo Valenti prima e Nicola Pavesi poi: sono stati gli allenatori più importanti che ho avuto. A 23 anni ho lasciato il calcio per dedicarmi completamente alla mia professione. Mi sono trasferito definitivamente a Madrid nel 2015 dopo la laurea in giurisprudenza. La mancanza di opportunità lavorative e la voglia di andare all’estero, hanno influenzato la decisione di lasciare Città di Castello e l’Italia”.

A Madrid, Bogliari, ha ottenuto un master in diritto internazionale all’università Complutense, titolo che tuttavia non garantiva uno sbocco professionale sicuro. La svolta della sua carriera è stata conoscere l’esistenza del master in diritto sportivo impartito dall’Università del Real Madrid: “Dal 2017 – racconta – lavoro nel settore del diritto sportivo presso lo studio legale Baker Mckenzie, studio che ha sede in 49 paesi, dedicandomi a contratti di giocatori, trasferimenti, mancanza di pagamenti di commissioni di procuratori e tutti i vari aspetti legati al mondo del calcio. Parallelamente, per acquisire visibilità nel mondo del calcio, scrivo articoli in “calciomercato.com”, “calcio-femminileitaliano.it” e lo spagnolo “iusport.com”.

Pur vivendo e lavorando all’estero, sento la mancanza di Città di Castello e della sua gente. Il mio sogno – conclude Silvio – è quello di tornare in Italia e lavorare nel settore giuridico di un club di calcio, nella Juventus sarebbe il massimo, ma sono consapevole di dover fare tanta gavetta e, per questo sono a disposizione di qualsiasi società calcistica. Nella vita avevo due sogni: fare il calciatore e l’avvocato. Ora grazie al diritto sportivo, posso lavorare nel settore che mi permette di unire la mia passione per il calcio con la passione per il diritto”.

Silvio è stato ricevuto in Comune dall’assessore allo Sport Massimo Massetti, che ha sottolineato nel corso del cordiale incontro “l’importante ruolo professionale che Bogliari svolge anche sul versante della promozione della sua città sia sotto il profilo sportivo che di immagine ad ogni livello”. “I sogni sono fatti per essere realizzati – ha detto l’assessore, riferendosi a quello “bianconero” della Juventus che Silvio Bogliari coltiva da tempo – l’esempio e la determinazione che un nostro giovane concittadino mette ogni giorno nel suo lavoro, ri-vendicando sempre le proprie origini e senso di appartenenza, è motivo di orgoglio per tutti noi”.

"Innovare
è inventare il domani
con quello che abbiamo oggi"

Lascia i tuoi dati per essere tra i primi ad avere accesso alla Nuova Versione più Facile da Leggere con Vantaggi e Opportunità esclusivi!

true Cliccando sul pulsante dichiaro implicitamente di avere un’età non inferiore ai 16 anni, nonché di aver letto l’informativa sul trattamento dei dati personali come reperibile alla pagina Policy Privacy di questo sito.

"Innovare
è inventare il domani
con quello che abbiamo oggi"

Grazie per il tuo interesse.
A breve ti invieremo una mail con maggiori informazioni per avere accesso alla nuova versione più facile da leggere con vantaggi e opportunità esclusivi!