“Sisma, serve un’apposita sezione nel Codice appalti”

“Sisma, serve un’apposita sezione nel Codice appalti”

La proposta del consigliere Ricci di fronte a “ritardi e normative complesse” nella ricostruzione

share

Attivare una apposita sezione nel Codice degli appalti per la gestione delle emergenze, così da superare “ritardi e normative complesse” che stanno ritardando la ricostruzione nelle aree terremotate. Questa la proposta del consigliere Claudio Ricci (Misto – Rp) attraverso una apposita mozione alla Giunta regionale.

Nell’atto Ricci propone di “sollecitare, nelle sedi opportune correlate ai rapporti fra Stato e Regioni, nonché sensibilizzando i parlamentari e i senatori eletti in Umbria, una iniziativa legislativa, di raccordo con il Dipartimento nazionale della Protezione civile, per attivare una apposita sezione nel codice degli appalti per la gestione delle emergenze e le fasi di ricostruzione post sisma, per semplificare e ampliare la velocità d’intervento. Infatti – spiega – nell’ambito del consultivo sulle attività svolte durante l’emergenza e l’avvio delle fasi di ricostruzione, dopo due anni dal sisma nelle quattro regioni del Centro Italia fra cui l’Umbria, sono emersi ritardi e normative eccessivamente complesse e poco chiare. Dobbiamo ascoltare i dirigenti del Dipartimento della Protezione civile – conclude Ricci – che sollecitano la definizione di una sezione speciale, nel Codice degli Appalti, per il post sisma”.

share

Commenti

Stampa