Sir, passo falso interno contro Monza - Tuttoggi

Sir, passo falso interno contro Monza

Redazione

Sir, passo falso interno contro Monza

I campioni d'Italia dominano a tratti, poi cedono agli ospiti al tie break | De Cecco: "Nessun rimpianto, testa alla prossima"
Dom, 25/11/2018 - 21:19

Condividi su:


Nella gara che non ti aspetti arriva davanti al proprio pubblico la prima sconfitta della stagione per la Sir Safety Conad Perugia in questa edizione della Superlega. Monza se ne va dal PalaBarton portandosi a casa due punti, al termine di una partita strana, nella quale i campioni d’Italia hanno dominato per ampi tratti, salvo poi subire le giocate di Galassi e Plotnyskyi.

Parte subito forte Perugia nel primo set, grazie agli ace ed alle schiacciate del solito Leon. Ed è l’altro martello di Perugia, Atanasijevic, a dare il punto del 25-17.

Sembra un’altra giornata di gloria per i Block Devils, che però nel secondo parziale si fanno sorprendere dalla partenza a razzo degli ospiti. La rimonta di Perugia arriva sino al 17 pari, grazie a un muro di Lanza. Sembra fatta, ma un ace di Beretta suona la carica per Monza, che riesce a ribattere colpo su colpo ai campioni d’Italia, mantenendo due punti di vantaggio sino al 23-25.

Nel terzo set Perugia riprende a giocare come sa, con gli ospiti che provano a resistere fino al 16-14, per poi cedere sotto gli ace di Leon. E’ una schiacciata del fuoriclasse cubano a dare il secondo punto a Perugia, con il parziale di 25-17.

Ma nella quarta frazione la partenza di Monza sorprende ancora i Block Devils, che però riescono a raggiungere il 16 pari. A quel punto ci si aspetta la fuga verso la vittoria, e invece è Monza a scappare ancora, trascinata da Plotnyskyi e da Ghafour, entrato in partita dopo un inizio non esaltante. Monza vince così il quarto set 25-20 e sugli spalti i Sirmaniaci capiscono che qualcosa, stasera, non va per il verso giusto, con i Block Devils costretti per la prima volta al tie break ed a rinunciare al bottino pieno.

Nel setto decisivo Perugia mette subito il turno e con un delizioso pallonetto di Leon arriva sul 6-3. E sempre le giocate del cubano consentono ai campioni d’Italia di mantenere tre punti di vantaggio, che sul 9-6 sembrano davvero tanti da recuperare per gli ospiti. Ma un errore in battuta proprio di Leon dà nuova speranza a Monza, che passa in vantaggio 9-10. Perugia torna avanti 13-12 con due giocate di Lanza, ma Orduna e Beretta regalano a Monza l’inattesa vittoria a casa dei campioni d’Italia della Sir. Che mantengono la testa della classifica, con quattro lunghezze di vantaggio su Civitanova e Modena, entrambe sconfitte dagli umbri per 3-0.

Perugia deve scacciare i fantasmi della Supercoppa, persa in semifinale, sempre in casa, contro Trento. E tornare subito a conquistare i tre punti in Superlega, già domenica, ancora al PalaBarton, dove arriverà Ravenna.

Così De Cecco: “Prima di tutto complimenti a Monza che ha giocato molto bene anche quando siamo stati in grado di metterli sotto nel primo e terzo set. Non hanno mai mollato, hanno murato, hanno difeso e ci hanno creato problemi. Prima o poi dovevamo perdere, ci sta. Magari al tie break potevamo riprenderla, ma nessun rimpianto. Andiamo avanti a testa alta e pensiamo alla prossima”.

Il tabellino

SIR SAFETY CONAD PERUGIA – VERO VOLLEY MONZA 2-3

Parziali: 25-17, 23-25, 25-17, 20-25, 13-15

SIR SAFETY CONAD PERUGIA: De Cecco 1, Atanasijevic 17, Podrascanin 8, Galassi 8, Leon 20, Lanza 12, Colaci (libero), Piccinelli, Seif, Della Lunga. N.e.: Ricci, Hoogendoorn. All. Bernardi, vice all Fontana.

VERO VOLLEY MONZA: Orduna 3, Ghafour 12, Beretta 12, Yosifov 5, Dzavoronok 15, Plotnytskyi 18, Rizzo (libero), Giannotti, Calligaro, Galliani, Bott. N.e.: Buti, Arasomwan, Picchio (libero). All. Soli, vice all. Parisi.

Arbitri: Dominga Lot – Giorgio Gnani

Aggiungi un commento

"Innovare
è inventare il domani
con quello che abbiamo oggi"

Lascia i tuoi dati per essere tra i primi ad avere accesso alla Nuova Versione più Facile da Leggere con Vantaggi e Opportunità esclusivi!

true Cliccando sul pulsante dichiaro implicitamente di avere un’età non inferiore ai 16 anni, nonché di aver letto l’informativa sul trattamento dei dati personali come reperibile alla pagina Policy Privacy di questo sito.
"Innovare
è inventare il domani
con quello che abbiamo oggi"

Grazie per il tuo interesse.
A breve ti invieremo una mail con maggiori informazioni per avere accesso alla nuova versione più facile da leggere con vantaggi e opportunità esclusivi!